Caricamento in corso...
03 novembre 2008

Sushi, sashimi e design italiano

print-icon
mez

Fino al 30 novembre a Tokyo è di scena il grande design italiano, con una ricostruzione dello studio di Achille Castiglioni. Guarda la fotogallery

di Rossella Rigamonti

Che il design italiano faccia gola agli stranieri, è cosa nota. L’italian style è adorato soprattutto dai giapponesi: nel paese del Sol Levante ci amano e conoscono il nostro design forse anche più di noi, nonostante siano creatori di brand come MH Way o Muji, che vanta persino cliccatissimi fans club su Facebook.

È per questo che già da qualche tempo la Triennale di Milano ha aperto uno spazio espositivo nel cuore di Tokyo: un allestimento permanente di design nostrano e in più mostre temporanee dedicate ad arte, moda, design e cultura italiana.
In questo fortino del Belpaese, fino al 30 novembre sarà visibile lo studio di Achille Castiglioni, il designer che ha cesellato con la matita pezzi per Flos, Zanotta, Alessi e per molte altre aziende italiane. Oggetti ancora oggi di culto, come la celeberrima lampada Arco.

La mostra è stata allestita in occasione della Tokyo Design Week 2008  e ricostruisce in scala 1:1 lo studio dell’architetto, che si trova in piazza Castello 27 a Milano. Il perimetro dei muri dello studio è stato tracciato a terra, proprio come per la scenografia di Dogville di Lars Von Trier. Nello spazio sono esposti dodici trittici fotografici, grafici interpretativi del luogo, oggetti progettati dal designer e un video. Il pubblico può passeggiare nello studio ed entrare in contatto con un luogo straordinario per la varietà dei materiali presentati e per le emozioni che riesce a trasmettere: un bel modo di portare l’Italia all’estero.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky