Caricamento in corso...
24 novembre 2008

Aurelio Colucci: un Artigiano dell'Arte

print-icon
Col

Action Painting dell'artista con la collaborazione della modella venezuelana Iohanhi Coromoto Moya Malave

L’artista-pittore-filosofo espone i suoi quadri a Milano a partire dal 4 dicembre 2008. Guarda la fotogallery

di Barbara Ferrara

Aurelio Colucci, figlio degli anni settanta, inizia la sua esperienza artistica a New York, circa dieci anni fa. Da allora la sua arte è in continua evoluzione. Comincia quasi per gioco, con passione. Ha pochi soldi ma non si scoraggia, compra un po’ di acrilici e inizia a dipingere, senza pennelli, perché costano troppo. Col tempo e l’esperienza questo sarà il suo tratto distintivo.

La pittura di Colucci è fatta di colori vivi, puri giochi di luce che si sottraggono all’azione del pennello, della spatola o di altri strumenti. L'artista usa mani e piedi in un corpo a corpo diretto con la tela. Il pennello mi allontana dalla mia ricerca, ecco perché non lo uso.  


Colucci vive esprimendo se stesso e le sue pulsioni attraverso l’arte. Le sue opere, passionali e istintive nascono attraverso l’adesso. Ammaliano lo spettatore perché comunicano senza filtri e trasgrediscono le regole convenzionali. Oltre alla pittura e alla musica, Colucci si dedica con grande slancio alla cosiddetta Action Body Painting, altro esempio di arte istintuale e istantanea, legata all’attimo che sfugge. Aurelio presenterà una selezione dei suoi quadri presso il laboratorio orafo di Matteo Brusaferri, il vernissage si terrà giovedì 4 dicembre 2008 alle ore 19.30.


Laboratorio Orafo di Matteo Brusaferri
via Vigevano, 33 Milano
Per informazioni sulla mostra:
Tel  02 58113836

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky