12 aprile 2010

Steve McCurry seduce Perugia

print-icon
ste

Steve McCurry, Sharbat Gula, Afghan Girl, at Nasir Bagh refugee camp near Peshawar, Pakistan, 1984 Copyright Steve McCurry (particolare)

Dopo il successo di Milano, il grande maestro della fotografia sbarca nel capoluogo umbro. In mostra, fino al 5 settembre 2010 oltre duecento immagini. Eccovi un’anticipazione: guarda le foto e il video

Steve McCurry, classe 1950, inviato su mille fronti di guerra, è uno dei grandi maestri del fotogiornalismo del nostro secolo, e la mostra, già allestita presso il Palazzo della Ragione nel cuore di Milano, è unica nel suo genere. Ideata e curata da Tanja Solci, sbarca a Perugia e ci resta fino al 5 settembre 2010,  l’eccezionale raccolta presenta 240 immagini di rara bellezza, scattate tra il 1980 e il 2009.

Ragazze afgane, monaci, bambini tibetani si animano in una fitta foresta dove tutto è sospeso. Il visitatore diventa testimone di un racconto che si snoda in un percorso dove volti, colori, paesaggi e luci, segnano l’identità di paesi come l’Afghanistan, l’India, il Tibet, la Birmania.

Pluripremiato con il World Press Photo Awards, il premio Nobel della fotografia, Steve McCurry incanta e seduce. Invita a riflettere sull’Altro, sul senso di appartenenza, identità e accoglienza fra le culture e le civiltà. In mostra e nell’anima, il Silenzio e il Viaggio, la Guerra, la Gioia, l’Infanzia.


Sede della mostra
Galleria Nazionale dell'Umbria
Corso Vannucci 19
Perugia




Steve McCurry - Sud-Est 1980/2009: guarda il video


IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky