Caricamento in corso...
15 dicembre 2009

La nuda verità di Francesca Woodman

print-icon
07_

Francesca Woodman, Untitled, Roma, 1977-1978 stampa alla gelatina d’argento

Fino al 10 gennaio 2010 il centro di arte contemporanea del Santa Maria della Scala di Siena ospita una grande retrospettiva dell’artista scomparsa, 114 intense fotografie, alcune delle quali inedite: guarda la fotogallery

La mostra, curata da Marco Pierini e Isabel Tejeda, presenta una grande mostra retrospettiva di Francesca Woodman composta da 114 fotografie, alcune delle quali inedite. Figlia d’arte, nasce a Denver nel 1958, si interessa di fotografia a soli tredici anni, quando realizza il suo primo autoscatto. Nei nove anni che separano questo esordio dal suicidio avvenuto nel 1981 a soli ventidue anni, l’artista ha continuato a fotografare se stessa in ambienti domestici, in mezzo alla natura, sola o con amiche, nel vivo di azioni e performance appositamente progettate.

La ricerca artistica dell’artista si nutre del rapporto tra il proprio corpo, oggetto e soggetto degli scatti, e il proprio sguardo. La propria immagine è sempre inserita nell’universo delle cose, come fosse parte di esse. Il corpo di Francesca si assimila con l’intonaco dei muri, gioca con la propria ombra, compare da porte e finestre, si nasconde tra i mobili e gli oggetti. In mostra, al di là delle immagini, l’inquietudine si estende oltre i confini della realtà ritratta.

SMS Contemporanea
P.zza Duomo, 1
Siena
Infotel: +39 0577 224811

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky