25 febbraio 2011

Quando l’arte scende in piazza

print-icon
art

Un orso polare di ghiaccio firmato Mark Coreth installato nel bel mezzo di Trafalgar Square a Londra. Immagine da Gettyimages.com

Da Jeff Koons a Robert Indiana, non c’è artista che non abbia installato una scultura in piazza. E le opere en plein air più provocatorie sono quelle del nostro Maurizio Cattelan… LE FOTO

di Camilla Sernagiotto

Addio all’arte elitaria, quella riservata ai collezionisti e ai critici, quella creata a uso e consumo di chi si è laureato in Storia dell’Arte con almeno 110…

La nuova tendenza del mondo artistico è quella di far uscire le opere dai musei, di dare un calcio a piedistalli, teche e cordoni di velluto che è vietato oltrepassare per diventare arte del popolo, arte di tutti.

Come si fa? Semplicissimo: basta scendere in piazza, come ha fatto l’artista Ha Schult posizionando in Piazza del Popolo a Roma centinaia di sculture fatte con la spazzatura.

Ma l’artista tedesco non è il solo che ha deciso di fare piazza pulita e darci un taglio con i biglietti da pagare, la guida prezzolata che ti spiega vita, morte e miracoli dell’opera, i vernissage per cui serve l’invito e tutti quegli ostacoli da oltrepassare prima di godersi un sano quadro o una benedetta scultura!

Finalmente i passanti non dovranno dribblare ostacoli per gustarsi un po’ di buona arte: l’unica cosa a cui dovranno fare attenzione a dribblare è l’arte stessa.

Dall’enorme scheletro itinerante firmato Gino De Dominicis che gira di piazza in piazza alla Roulotte di Michael Elmgreen e Ingar Dragset che sprofonda nella galleria Vittorio Emanuele II a Milano, se il passante non va all’arte, è l’arte che va al passante.

È la nuova formula adottata dai profeti della scultura di tutto il mondo: Jeff Koons ha scelto la Potsdamer Platz berlinese, Mark Coreth ha optato per Trafalgar Square, mentre Robert Indiana ha installato la sua versione italiana della famosa opera “Love” in Piazza della Scala a Milano.

E pronto a scandalizzare le piazze, gli incroci, i cavalcavia e le tangenziali di tutto il mondo c’è il nostro Maurizio Cattelan, paladino della provocazione artistica a colpi di dito medio e animali imbalsamati…

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky