16 maggio 2011

Crescendo Fotografico

print-icon
00_

Crescendo Fotografico è il titolo della mostra di Michel Compte

La mostra dedicata al fotografo svizzero Michel Comte ripercorre le tappe della sua straordinaria carriera. Alla Triennale di Milano fino al 3 luglio 2011 sarà possibile ammirare le immagini delle sue campagne pubblicitarie più note, i nudi e i ritratti

di Barbara Ferrara


La mostra, curata da Walter Keller, offre la possibilità di conoscere il grande maestro svizzero Michel Comte attraverso una ricca selezione di opere che và al di là degli scatti più celebri e comprende oltre ottanta immagini e venti collage. Non solo moda per intenderci.

Michel Comte, classe 1954, è uno dei più fotografi fashion più corteggiato dagli stilisti oltre ad essere considerato uno dei ritrattisti contemporanei più quotati. Appassionato autodidatta impara l’arte della fotografia dopo gli studi di restauro. A soli venticinque anni, grazie all'intuizione di Karl Lagerfeld che ne riconosce il talento, cura le campagne pubblicitarie di clienti come Ungaro e Chloé. Ed è solo l’inizio.


Da quell’anno in poi inizia il suo “vagabondare”: si trasferisce prima a Parigi, da qui a New York e successivamente nella città degli Angeli. Lo spirito nomade deve averlo ereditato dal nonno che di mestiere faceva l'aviatore, sta di fatto che Michel Comte non ha mai smesso di viaggiare e sperimentare. A chi lo defisce "un cavaliere errante" o "un nomade con la macchina fotografica" risponde che è abituato a vivere sul filo del rasoio. La quotidianità lo annoia, lo fa sentire spento.

Insaziabile cacciatore alla ricerca di stimoli ha lavorato per Dolce & Gabbana, Armani, Nike, Versace, Revlon, Lancôme, Jaguar e Ferrari ma non ha conosciuto solo le luci della ribalta, non tutti sanno infatti che nel corso degli anni si è dedicato al fotoreportage in paesi caldi come Afghanistan, Bosnia e Tibet.


I ritratti in bianco e nero di Frank Zappa o quelli a colori di Carla Bruni esposti alla Triennale non seguono nessun cliché e rivelano una sensibilità introspettiva sconosciuta. Dietro volti noti di modelle, attrici, musicisti e cantanti, identità nascoste restano impresse sulla pellicola e restituiscono un’immagine diversa da quella impeccabile e patinata a cui siamo abituati.


Sede della mostra
Triennale di Milano
Viale Alemagna 6
20121 Milano
Infotel: +39 02 724341


IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky