Caricamento in corso...
04 novembre 2011

Miguel Angel Martin, l'apocalisse è vicina

print-icon
cal

Un'immagine della cover del calendario "Zodiaco Mutante", opera del fumettista spagnolo Miguel Angel Martin

L'artista e fumettista spagnolo è protagonista della mostra "Zodiaco Mutante" presso la Galleria Miomao di Perugia (dal 5 al 26 novembre). Un calendario tra segni zodiacali mutanti che ritmano il passare del tempo e l'ineluttabile fine del mondo. LE FOTO

Guarda la fotogallery

Come molti sanno il 2012 è l'anno dell'apocalisse, almeno secondo il calendario degli antichi Maya. Allora chi meglio di Miguel Ángel Martín, artista di culto dell'underground internazionale, profeta di un'umanità transgenica, fumettista di albi incendiari, poteva interpretarne i simboli, i segni, i giorni dell'anno che verrà? Il risultato di questo sforzo è una mostra unica nel suo genere dal titolo quanto mai evocativo: "Zodiaco Mutante" in mostra presso la Galleria Miomao di Perugia (dal 5 al 26 novembre). Un vero e proprio "calendario apocalittico", in cui segni zodiacali mutanti e giorni nefasti ritmano il trascorrere del tempo verso l'ineluttabile game over. Un 2012 descritto attraverso teste mozzate, aspiranti suicidi e mutanti in un'interpretazione simbolica del futuro che ci aspetta e del presente che non vediamo.

Ma chi è veramente Miguel Ángel Martín? Scorrendo tra le sue più recenti vicende artistiche, si capisce che la sua incredibile creatività nasce e si sviluppa attraverso la forma fumetto. Ciò non toglie che le sue incursioni si siano estese anche alla musica e al cinema con copertine di cd e locandine cinematografiche (Killer Barbie di Jess Franco). Tra il 1995 e il 2000 il libro a fumetti "Psico pathia Sexualis", pubblicato dal suo primo editore e promotore, Topolin edizioni, è stato protagonista in Italia di un clamoroso caso di censura. Per la cronaca, il fatto risale al 1995 quando il Tribunale di Cremona decretò il sequestro e la distruzione dell'opera. Chiara la motivazione addotta dal Pm: il contenuto dell'opera è "osceno e raccapricciante, in quanto in esso la violenza (omicidi, squartamenti, suicidi) rappresentata nelle forme più impressionanti e raccapriccianti, viene esaltata come mezzo per soddisfare le più abnormi perversioni sessuali".

Tornando all'oggi e al calendario in mostra a Perugia, anche se ci troviamo davanti a un'opera senza apparenti eccessi, quello che trasuda è sempre e comunque lo sguardo impietoso di Martin di fronte ad una realtà reinterpretata in maniera cinica e discantata. I tratti nitidi dei suoi disegni e i colori acidi trasmettono una sensazione di straniamento che coglie nella modernità e che non lascia scampo, quasi fossimo già immersi nell'apocalisse e non ce ne rendessimo conto.

Basta, allora, accostarsi al mese di aprile dove due otaku kids speculari svuotano il caricatore in un'infinita roulette russa; oppure a novembre dove un San Sebastiano-cyborg attorce le spire aliene in un dolore post-human; e ancora dicembre dove un capricorno anfibio riposa nella formaldeide di un dispositivo dichiaratamente 'alla Hirst'. Ma il disegnatore spagnolo estende la sua disturbante filosofia iconica anche ai giorni deputati: un feticcio pop segnala San Valentino; Little Boy e Fat Man traghettano l'apocalisse dalla storia lineare a quella negromantica; l'11 settembre è presagio a posteriori di una fine del mondo forse già avvenuta. Una visione dell'universo che, nello stile ormai inconfondibile di Miguel Ángel Martín, è racchiusa in contorni netti e conchiusi e virata in colori smaltati e accattivanti: immagini apparentemente rassicuranti, che, come scrive Ferruccio Giromini nella premessa al calendario, "sembrano beneducati disegni per bambini e sono anatomia del beneducato terrore adulto (alquanto adulto) di questi anni d'oroscopo mutato (alquanto mutato)".

Info:


Titolo della mostra:
"Zodiaco Mutante"

Dove
Galleria Miomao di Perugia (vai alla mappa Google)

Quando
dal 5 al 26 novembre 2011

Orari
da martedì a sabato, dalle 15 alle 19

Sito web
www.miomao.net (vai al sito ufficiale della Galleria)

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky