Caricamento in corso...
10 febbraio 2012

World Press Photo premia la Primavera araba

print-icon

A vincere il prestigioso premio quest'anno è lo spagnolo Samuel Aranda, lo scatto si intitola "Yemen 2011" e simboleggia le proteste che l'anno scorso hanno stravolto i regimi in Medioriente e Nordafrica. GUARDA LA FOTOGALLERY

Guarda la fotogallery
Primavera araba, 12 mesi di rivolte: lo speciale



Il Premio World Press Photo è uno dei più importanti e prestigiosi riconoscimenti nell’ambito del Fotogiornalismo. Ogni anno, da 55 anni, una giuria indipendente, formata da esperti internazionali, è chiamata a esprimersi su migliaia di domande di partecipazione provenienti da tutto il mondo, inviate alla World Press Photo Foundation di Amsterdam da fotogiornalisti, agenzie, quotidiani e riviste.

Tutta la produzione internazionale viene esaminata e le foto premiate che costituiscono la mostra sono pubblicate nel libro che l’accompagna. Si tratta quindi di un'occasione per vedere le immagini più belle e rappresentative che, per un anno intero, hanno accompagnato, documentato e illustrato gli avvenimenti del nostro tempo sui giornali di tutto il mondo.

La Foto dell’anno, scattata il 15 ottobre 2011 nell'ospedale da campo allestito in una moschea di Sanaa, è dello spagnolo Samuel Aranda e si intitola "Yemen 2011". Un'immagine intensa che parla da sè e assurge a simbolo delle proteste che l'anno passato hanno stravolto i regimi in Medioriente e Nordafrica. Anche nell'edizione di quest’anno si riconferma il successo internazionale degli italiani. Tra i vincitori Paolo Pellegrin, Alex Majoli, Pietro Paolini, Francesco Zizola, Eduardo Castaldo, Emiliano Larizza e Simona Ghizzoni.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky