14 maggio 2012

Milano è inafferrabile

print-icon
00_

Inafferrabile Milano - foto di Alessandro Belgiojoso

Silvana Editoriale pubblica Inafferrabile Milano , un volume fotografico dedicato a Milano, dove le parole della scrittrice Giovanna Poletti si uniscono in maniera onirica e suggestiva alle foto di Alessandro Belgiojoso.

di Michele Sancisi

Nessun collezionista o appassionato di libri cartacei che a Milano frequenti la bella fiera del libro usato di Piazza Diaz (ogni seconda domenica del mese) potrà mai contare quanti siano i volumi illustrati dedicati a Milano che invadono i banchi di centinaia di espositori.

Montagne di libri di ogni formato, taglio, epoca e costo: tutti invariabilmente colmi di bellissime foto di una delle città che meno si usa accostare all’aggettivo “bella”. Se altre città sono state soprattutto cantate come Napoli, o filmate come Roma, o cartolinizzate come Venezia, la capitale (più o meno morale) dell’editoria è stata soprattutto bibliografata: una forma di amore forse più mediato e cerebrale, ma non meno intenso, da parte dei suoi abitanti e visitatori.

Per quanto infinita sia la galleria dei libri fotografici su Milano sembra non esaurirsi mai: ora si aggiunge alla schiera un nuovo gradito capitolo con una sua originale formula editoriale. “Inafferrabile Milano” (edito da Silvana Editoriale, 160 pp., 35 euro) è un amorevole omaggio da parte di Hermès, la maison francese del lusso, per i 25 anni di accoglienza che la città della moda italiana le ha concesso da quando ha aperto qui la sua prima filiale (inserito in una serie che ha già illustrato e raccontato Firenze, Torino, Roma e Palermo).

Di amore per Milano traboccano sobriamente anche le fotografie di Alessandro Belgiojoso e i racconti di Giovanna Poletti Spadafora, che si sposano in un interessante gioco di rimandi incrociati. Un doppio reportage personale e intimo della vita di una metropoli ricca di storie, strade, volti, ancora da scoprire; un viaggio alla scoperta e riscoperta di una città in continuo movimento.

Le immagini di Belgiojoso raccontano i lampi di poesia e di bellezza nascosti tra le pieghe della vita operosa e rivolta al futuro: monumenti e mani che lavorano, grandi spazi e dettagli di vita quotidiana.

I racconti di Poletti Spadafora, giornalista ed esperta d’arte, scavano in una dimensione più magica e beffarda, con le voci di personaggi e persino oggetti che abitano la storia o il presente della vita cittadina.

Ne vengono fuori trame un po’ misteriose, oniriche, che disvelano a poco a poco una realtà non evidente e che talvolta trovano un felice punto di contatto con le fotografie, in un oggetto bellissimo da sfogliare e assaporare con calma.

LA PAROLA ALL’AUTRICE
“L'idea dei racconti è nata per caso. All'inizio avrei dovuto scrivere un'introduzione alle foto di Alessandro Belgiojoso. Siamo tutti e due milanesi doc, ci conosciamo da sempre e per  questo Hermès si era rivolta a noi per questo lavoro. Alessandro ha lavorato quasi sempre in autonomia. La foto della Scala, quella del palco, l'avevamo fatta insieme. Quello fotografato e pubblicato è il mio palco della Filarmonica da tantissimi anni. Una volta finito il lavoro delle fotografie, durato più di un anno, non riuscivo però a farmi venire in mente un'introduzione interessante e non banale. Anche perché la Milano di Alessandro era elegante, bellissima e monumentale ma mancava un po' la vita milanese, bella o brutta che fosse. Allora, approfittando del tema Inafferrabile, ho scritto un racconto ambientato proprio nel mio palco. L'ho mandato ad Hermès e all'editore ed è piaciuto moltissimo. Per l'aspetto un po' surreale e umano che ben si sposava con la foto del palco deserto. Me ne hanno chiesti altri 9 e così sono nati i racconti del libro, ispirati dalle foto già selezionate. Non sono forse molto allegri, ma spero siano riusciti a dare un'immagine di Milano non troppo scontata e patinata.”
Giovanna Poletti

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky