Caricamento in corso...
28 maggio 2012

Janette Beckman: obiettivo Punk

print-icon
jan

I Sex Pistols fotografati ad Hyde Park nel 1977 da Janette Beckman. Si tratta di uno degli scatti in mostra fino al 12 luglio alla galleria Ono di Bologna.

È la fotografa musicale a cui si devono le foto della fauna Skinhead, Mod e Rockabilly che durante i Seventies popolava il sottobosco inglese. A Bologna una mostra di suoi scatti omaggia la sua arte fotografica

di Camilla Sernagiotto

God save the Janette Beckman’s photos.

Ecco quale potrebbe diventare lo slogan degli ex punkettoni e dei nostalgici che rimpiangono i bei tempi andati, quelli in cui Sid Vicious urlava nel microfono e i Clash facevano palpitare i cuori con spilla da balia infilata.

La fotografa musicale che nell’arco della sua carriera ha documentato i più importanti concerti (e backstage annessi) espone finalmente tanti dei suoi memorabili scatti presso la galleria Ono Arte Contemporanea di Bologna nell’ambito della personale a lei dedicata dal titolo esaustivo Made in Uk: lo stile di strada dal Punk alla Thatcher.

Fino al 12 luglio sarà possibile godersi una carrellata di immagini che ripercorrono un vero e proprio microcosmo sociale che negli Anni Settanta e Ottanta aveva fissato il suo quartier generale nel Regno Unito: dai Punk ai Mod, dagli Skinhead ai Rockabilly, tutto ciò che nacque sotto gli occhi esterrefatti della Regina è stato immortalato dall’obiettivo della Beckman.

Nonostante la sua macchina fotografica fosse spesso puntata su soggetti come i Sex Pistols, i Clash, Boy George e tanti altri astri della musica made in England, gli scatti in mostra alla galleria Ono hanno come protagonisti più i fan che non le Star: ragazzi e ragazze in coda per entrare a un concerto, discomaniaci in fila all'ngresso di un Record Store, Skinhead con teste rasate in giro per Londra e aspiranti Mod seduti sulla poltrona del barbiere nella speranza di diventare tali sia in corpore sia nell’animo…

Ma la Via Crucis del Punk targato London offrirà anche stazioni in cui i protagonisti assoluti di quelle parabole socio-musicali sono proprio loro, quei martiri vestiti con il chiodo che sono stati i Sex Pistols e compagnia bella.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky