Caricamento in corso...
03 luglio 2012

Un sorriso per Yoko Ono

print-icon
smi

Alcuni scatti dei sorrisi che hanno preso parte al progetto Smilesfilm realizzato da Yoko Ono - Credits: Smilesfilm

La moglie di John Lennon sta mettendo a punto un progetto cinematografico collaborativo. Si chiama Smilesfilm ed è un lungometraggio che raccoglie tutti i sorrisi del mondo. Chiunque può partecipare inviando il proprio scatto gioioso

di Floriana Ferrando

Sorridi, scattati una foto e caricala online. Basta uno smartphone (e un sorriso) per partecipare al progetto Smilesfilm, un video collettivo che ripercorre tutti i visi sorridenti del pianeta.

Il progetto – L’iniziativa è stata lanciata da Yoko Ono e ha radici nel lontano 1967 quando la moglie di John Lennon aveva dichiarato: “L’obiettivo finale della mia cinematografia è realizzare un film che includa lo scatto del volto sorridente di ogni singolo essere umano nel mondo”. Ora, grazie alle più recenti innovazioni tecnologiche, il progetto di cinema partecipativo può prendere forma.
Lo scopo è quello di creare un lungometraggio collegando le migliaia di foto inviate dagli utenti in modo da ritrarre tutti gli abitanti del pianeta mentre sorridono e mostrare ancora una volta il potere della partecipazione online.
Il progetto Smilesfilm sembra pensato apposta per dare un volto al celebre brano dei Beatles “Imagine”, mostrando come sarebbe quel fantastico mondo immaginato nella canzone dove “tutte le persone vivono in pace” (“Imagine all the people living life in peace”).

Il sorriso di tutti – Yoko Ono ha deciso di sfruttare la potenza della Rete trasformando il suo Smilesfilm in un progetto 2.0 e chiamando a partecipare tutto il popolo del web diffondendo viralmente l’hashtag Twitter dedicato all’iniziativa (#smilesfilm).
Per inviare il proprio contributo bastano uno smartphone e un account su Twitter o Instagram: si scatta una foto dove si sfoggia un sorriso da copertina, si inserisce il geotag in modo che l’immagine possa essere localizzata, si inserisce l’hashtag #smilesfilm e si carica lo scatto online. Poi la foto sarà inserita nel video, che è in continuo aggiornamento. Così in un click ognuno può entrare a far parte di quest’opera d’arte e tecnologia.
Per chi ha poca dimestichezza con Twitter e geotag e non ci sta a perdere un’occasione simile è anche stata creata un’applicazione per iPhone che permette, gratuitamente, di scattare la foto e inviarla in automatico al progetto.
I sorrisi che diventeranno presto famosi sono raccolti sul sito dedicato, dove una mappa del mondo intero mostra quali paesi del pianeta hanno preso parte. I più attivi , almeno per ora, sono americani ed europei, per un totale di oltre 4000 sorrisi.

Alcuni degli scatti inviati sono stai selezionati dalla stessa Yoko Ono e inseriti nella sua esposizione “To the Light” in mostra alla Serpentine Gallery di Londra dal 21 giugno al 9 settembre 2012.

Il video-messaggio di Yoko Ono

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky