Caricamento in corso...
06 novembre 2012

Pablo Picasso, genio a tutto tondo

print-icon
06_

Pablo Picasso - Deux femmes courant sur la plage (La course) 1922 circa © Succession Picasso by SIAE 2012

Per la terza volta Milano rende omaggio all’artista spagnolo e lo fa seguendo un excursus cronologico con una antologica mai vista prima. L‘appuntamento è a Palazzo Reale fino al 6 gennaio 2013 e su Sky Arte HD l'8 novembre

di Barbara Ferrara

Si intitola “Pablo Picasso. Capolavori dal Museo Nazionale Picasso di Parigi” la mostra curata da Anne Baldassari ospitata nelle prestigiose sale di Palazzo Reale. Il grande ritorno a Milano del genio di Malaga è l’evento dell’anno per estimatori e non. Ed è facile intuirne il perché: nei duemila metri quadrati di esposizione sarà possibile ammirare oltre duecentocinquanta capolavori, molti dei quali mai usciti dal museo parigino fino ad ora.

L’incommensurabile talento di Pablo Picasso ne fa uno dei maestri del Novecento, tra i più prolifici e apprezzati del mondo, tanto che sarebbe inutile chiedersi a che punto sarebbe oggi la storia dell’arte senza il suo contributo. Grazie anche al sostegno del padre, fin da giovane Picasso si distingue per la sua attitudine al disegno, è un enfant prodige: a soli 14 anni espone i suoi primi lavori e a 16 conclude gli studi accademici. L’idea che fosse un predestinato nasce spontanea, come per ogni genio che si rispetti.

Incessantemente, durante i suoi 92 anni di vita, l’istrionico artista porta avanti le sue ricerche espressive. Senza risparmiarsi mai, tra ripensamenti, inversioni di rotta e metamorfosi, Picasso è un fiume sempre in piena. Stravolge le regole, scardina gli schemi, esprime il suo impegno civile e fa di ogni esperienza una fase della sua espressione artistica.

Dipinti, disegni, sculture, schizzi, libri illustrati, stampe e fotografie, segnano il percorso a tappe dell’artista spagnolo che meglio di ogni altro ha incarnato lo spirito del suo tempo. Tra le opere in mostra, (ri)scopriamo i suoi quadri più celebri popolati da creature indifese e prostitute, mendicanti e giocolieri, arlecchini e minotauri. E poi gli autoritratti, il segno tangibile della paura della morte e dell’ossessione per gli specchi che l’artista non hai mai nascosto.

L’uso del colore e della prospettiva annullano lo spazio, propongono una terza dimensione, la stessa che apre la strada a tutta l'arte contemporanea. Non si prende troppo sul serio ma è consapevole del proprio valore: “Ho voluto essere pittore e sono diventato Picasso”, il padre del cubismo si mostra come mai era accaduto prima. 

Sky Arte HD dedica al genio di Picasso una puntata speciale, per scoprire il backstage della mostra e molte altre curiosità, l'appuntamento è venerdì 8 novembre.

Picasso in azione: guarda il video da youtube



IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky