28 maggio 2010

C’eravamo tanto scioccati

print-icon
ann

Anna Nicole Smith, l'ex coniglietta di Playboy la cui scomparsa prematura sconvolse Hollywood. Immagine da apimages.it

Per il 20° compleanno dell’emittente tv E!, il sito del network stila una lista dei momenti più sconvolgenti dello showbiz: da Paris Hilton in carcere a Tom Cruise che salta sul divano di Oprah, ecco a voi tutto quello che non avremmo mai voluto vedere!

Guarda la fotogallery

di Camilla Sernagiotto


La ventesima candelina sulla torta del network E! ha scatenato girotondi di festeggiamenti e celebrazioni di tutte le celeb che in questi due decenni sono cresciute assieme al canale televisivo più amato dai “gossip victim”.
E tra feste e commemorazioni, il sito web italiano dell’emittente ha deciso di rivivere i venti anni passati rievocando gli altrettanti eventi più scioccanti dagli Anni Novanta ad oggi: ecco l’elenco dei traumi che più hanno scosso Hollywood e il pubblico di tutto il mondo.

Senza stilare una classifica in ordine di tempo o di gravità dell’avvenimento, la lista si apre con la tragica scomparsa di Lady D, alias Diana Spencer, drammatico episodio avvenuto il 31 agosto del 1997 a seguito di un fatale incidente automobilistico.
Per il secondo evento, si passa al 2007, precisamente al 5 giugno di quell’anno, giorno in cui la celeberrima ereditiera Paris Hilton sfila sul peggior red carpet su cui sia mai stata, facendo il proprio ingresso  nel carcere di Lynwood, in California, per scontare la pena di 45 giorni di detenzione (poi ridotti a 23) per guida in stato di ebbrezza.

Segue un altro evento sulla bocca di tutti, star e non, ovvero la nascita della coppia non solo del ventennio, ma del secolo: stiamo parlando del duo passato agli onori della cronaca rosa con il nome di Brangelina, alias Brad Pitt e Angelina Jolie. È il 2005 quando esce nelle sale cinematografiche la pellicola di Doug Liman Mr. and Mrs. Smith che vede per la prima volta assieme sullo schermo l’allora marito di Jennifer Aniston e la femme fatale dalle labbra carnose…
Galeotto fu il film, fatto sta che la ragazza della porta accanto nota per essere stata la Rachel del telefilm Friends si è vista sbattere la suddetta porta in faccia dal maritino, che le ha preferito la sensuale Angelina; da allora i cognomi Pitt e Jolie sono i più gettonati nel panorama del gossip mondiale!

Meno rosea è invece la notizia che viene dopo, risalente alla primavera 2006, quando il mito di Whitney Houston crolla sotto il peso delle parole della cognata Tina Brown che dichiara che la star è schiava del crack. Così la protagonista di The bodyguard (che anche nella vita reale sembrerebbe aver bisogno di una guardia del corpo come Kevin Costner o perlomeno di un bravo psicologo) fa parlare di sé, creando uno dei massimi scalpori del nuovo millennio.

Al quinto posto della lista di E! troviamo l’assoluzione dall’accusa di omicidio di O.J. Simpson (difeso, tra gli altri, dall’avvocato Robert Kardashian, padre della popolarissima Kim), seguita alla numero sei dalle morti improvvise degli attori Heath Ledger e Brittany Murphy e alla sette da Justin Timberlake, colpevole nel 2004 di aver scoperto il seno di  Janet Jackson durante l'halftime show del Super Bowl.

Si passa poi ai clamorosi insulti antisemiti datati 2006 pronunciati da un Mel Gibson in reazione al fermo per guida in stato di ebbrezza, dopodiché al misterioso incidente stradale del campione di golf Tiger Woods, in realtà malmenato dalla moglie a causa di uno scovato tradimento, e ancora a un caso finito in tribunale, ovvero quello di Phil Spector: il celebre produttore discografico e musicista nel 2009 viene condannato, al contrario di O.J. Simpson, a 19 anni di reclusione per omicidio di secondo grado della modella e attrice americana Lana Clarkson.

Undicesimo grande scandalo, quello che scosse l’opinione pubblica e i benpensanti alla notizia che il regista Woody Allen aveva una relazione con la figlia adottiva della sua allora compagna Mia Farrow, motivo per cui l’attrice non solo lasciò il partner, ma lo trascinò sui banchi del tribunale; tuttavia Allen non fu condannato per molestie sessuali come avrebbe voluto la Farrow e, anzi, iniziò a fare coppia fissa con Soon-Yi (di 35 anni più giovane) che sposò nel ’97.

Meno grave ma abbastanza scioccante dal punto di vista estetico, la rasatura a zero che Britney Spears inizia a sfoggiare in un periodo di colpi di testa, seguita dal recente tradimento di Jesse James ai danni della moglie Sandra Bullock.
Al quattordicesimo posto si piazza invece l’elezione di Arnold Schwarzenegger a governatore della California, il che sconcertò non tanto per il fatto che un attore si desse alla politica (cosa non certo nuova in America), ma piuttosto per la sua vittoria nonostante le varie accuse di molestie sessuali; seguono lo scandalo che travolse Eddie Murphy, arrestato per atti osceni in luogo pubblico dopo essere stato fermato in auto assieme a un travestito, e la sceneggiata di Tom Cruise che salta sul divano di Oprah Winfrey elogiando la novella sposina Katie Holmes.

È poi il turno dell’escort di lusso Heidi Fleiss, il cui carnet di appuntamenti si posiziona al diciassettesimo posto travolgendo nello scandalo l’attore Charlie Sheen (suo affezionatissimo cliente), seguita dalla prematura scomparsa dell’ex coniglietta di Playboy Anna Nicole Smith e dal licenziamento di Isaiah Washington dal cast del telefilm Grey’s Anatomy a causa dei suoi comportamenti omofobici.

Last but not least, a concludere l’elenco dei venti momenti che più hanno scioccato il mondo dello spettacolo non poteva che esserci la misteriosa morte di Michael Jackson (con annesso dileguamento delle accuse di pedofilia che negli ultimi suoi anni di vita avevano visto il del re del Pop al centro di parecchi scandali).

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky