Caricamento in corso...
11 giugno 2010

Clizia Incorvaia si mette in mostra

print-icon
cli

Clizia Incorvaia

La showgirl diventata famosa per le sue favole al Chiambretti Night è rimasta tre giorni in una stanza con parete di vetro davanti al Castello Sforzesco di Milano, per lanciare la catena di alberghi All Seasons. Leggi l’intervista e guarda la gallery

di Marco Agustoni

Guarda la fotogallery di Clizia Incorvaia

Bella, spigliata e anche colta. Cosa chiedere di più a Clizia Incorvaia, laureata in scienze della comunicazione diventata famosa grazie alla sua partecipazione a Markette e a Chiambretti Night, dove racconta le favole classiche al pubblico televisivo. Ora la showgirl ha deciso di non mostrarsi più soltanto in televisione, ma addirittura all’interno di una stanza con una parete di vetro che è stata allestita in Largo Beltrami a Milano, davanti a Castello Sforzesco, dove è rimasta dal 4 al 6 giugno per lanciare in Italia la linea di hotel All Seasons (gruppo Accor), di cui la camera ha fornito un esempio al pubblico. La abbiamo intervistata per voi.

È comoda la sua camera?
Devo dire che ho dormito benissimo ed è anche molto bella, perché è tutta colorata a tinte fluo un po’ anni ’70. Adoro il periodo Seventies e assomiglia un po’ a casa mia, quindi sembra fatta su misura per me.

Non si sente in imbarazzo?
Sono già in vetrina al Chiambretti Night, quindi mi sono fatta le ossa lavorando con Pierino la peste. Ero più timida una volta, adesso sono corazzata.

Come è nata l’idea di raccontare le favole in televisione?
L’idea è stata mia. Sono andata a salutare Piero, con cui avevo già lavorato a Markette, e gli ho detto: “Piero, manca qualcosa al tuo programma”. Lui mi fa: “Che cosa?”. E io gli ho detto che mancava il sogno, perché tutti quanti vogliono sognare, anche le persone più disilluse. “E allora che si fa?”, mi ha chiesto. “Si fa che vestirò i panni di una principessa cantastorie”. Mi ha detto che ci avrebbe pensato e poi in effetti mi ha riconvocata alla sua corte.

Qual è la sua favola preferita?

Da piccola la Sirenetta, anche se la trovavo drammatica, perché lei si lascia morire ingoiata dalle onde del mare… parlo della versione originale, non quella della Disney. Però la adoravo e mia mamma me la leggeva sempre. Sono cresciuta a pane e fiabe e a pane e Catullo.

Quanto pensa che le abbia cambiato la vita l’incontro con Piero Chiambretti?

Mi ha cambiata tanto perché mi ha dato più prontezza, più pepe. Mi ha fatto crescere molto anche a livello personale e da un punto di vista lavorativo fare un programma con Chiambretti, che fa una televisione alternativa, è una gran bella cosa.

Lei ha condotto una trasmissione di Moda in pillole, Glamour Shots: si ritiene un’appassionata?
Io sono una trend setter. Adoravo la Moda sin da piccola, ho sempre letto la rivista Moda di Vittorio Corona, un magazine patinatissimo che prendeva mia mamma. Un tempo volevo fare la giornalista di moda e ora scribacchio per qualche rivista e prenderò il tesserino da pubblicista. Ma non mi ritengo una Paris Hilton, per Moda intendo altro. Ho sempre spulciato negli armadi di nonna, cercando di reinterpretare i suoi vestiti. Coco Chanel diceva che per essere alla moda bisogna essere fuori moda. Bisogna giocare… donne, giocate sempre!

Lei ha prima studiato i media e poi ci è finita dentro: com’è stato passare dall’altra parte dello specchio?

Io amo molto la comunicazione in tutte le sue forme e quindi ho sempre detto che avrei voluto lavorare o dietro o davanti l’obbiettivo o le quinte. Ma l’impatto non è stato traumatico… quando ero piccola mi divertivo a fare le interviste quando facevamo le ricerche per la scuola, o giocavo con le mie amiche a organizzare festival. Quindi è sempre stato nelle mie corde.

Come si vede un domani: attrice, modella, giornalista o cos’altro?
Innanzitutto mi vedo con un tesserino da professionista in mano, con una mia bella rubrica in un giornale patinato di moda e a fare dei programmi rivolti ai giovani, su moda, musica o viaggi. Una vita tranquilla, però, un po’ alla Licia Colò.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky