Caricamento in corso...
09 agosto 2010

Quando le star timbravano il cartellino

print-icon
cle

Rosario Dawson e Brian O'Halloran in una scena di "Clerks II"

Come si guadagnavano da vivere le star prima di diventare tali? Da Johnny Depp, venditore porta a porta di penne, a Julia Roberts, che faceva la gelataia, anche i divi di Hollywood hanno fatto di tutto per sbarcare il lunario! GUARDA LA FOTOGALLERY

di Camilla Sernagiotto

Li vediamo sui red carpet firmati di tutto punto, li paparazziamo mentre escono dai club più esclusivi di Hollywood o quando prendono il sole sulla prua dei loro yacht.

Ma li abbiamo mai immaginati puntare una sveglia alle 7 del mattino, lavarsi i denti, vestirsi velocemente e correre al lavoro per timbrare il cartellino?

Quando si pensa a star del grande schermo come Julia Roberts o Russell Crowe nessuno pensa a curriculum, colloqui, busta paga a fine mese e straordinari, eppure prima di raggiungere la fama dovevano fare in modo di non arrivare mai alla fame!

Come tutti i comuni mortali, anche i divi un tempo si davano da fare per portare a casa la pagnotta: la Roberts faceva la gelataia, Russell Crowe il cameriere, Johnny Depp vendeva penne porta a porta…

Prima di diventare Jack Sparrow e Edward mani di forbice, l’attore era impegnato in questa attività non certo da Paura e delirio a Las Vegas, fino a quando il suo amico Nicholas Cage non lo spronò a fare un provino, che gli valse un ruolo in Nightmare: dal profondo della notte di Wes Craven.

E chissà chi ha incoraggiato Nicholas Cage a presentarsi ad un casting: prima di lavorare nel cinema, il protagonista di Cuore selvaggio lavorava al cinema, nel senso che vendeva i popcorn!

Eppure di raccomandazioni ne aveva eccome, dal momento che il vero cognome di Cage è Coppola e suo zio proprio quel Francis Ford…

Minor fortuna l’hanno avuta Charles Bronson, Sean Connery e Steve Buscemi, che non erano ammanicati con nessuno dello showbiz e si sono dovuti fare da soli.

Il giustiziere della notte lavorava come minatore e l’agente 007 faceva il bagnino, mentre Buscemi era un vigile del fuoco.

Alec Baldwin e Vin Diesel, invece, erano colleghi, dal momento che entrambi lavoravano come buttafuori nelle discoteche.

Mickey Rourke poteva essere invece un collega di Cage, visto che faceva la maschera in un cinema.

E Michael Douglas? Il benzinaio! Chi l’avrebbe mai detto di uno che adesso non solo non fa più benzina, ma nemmeno guida: i divi hollywoodiani hanno quasi sempre un autista che li scorrazza su e giù per le colline di Beverly Hills…

Il titolo per il lavoro più strano se lo contendono Christopher Walken e Robin Williams, rispettivamente domatore di leoni e mimo di strada.

E se la maniera con cui Williams sbarcava il lunario gli è poi servita per interpretare Patch Adams, anche per un’altra attrice il vecchio impiego è stato utile: Evangeline Lilly, uno dei sopravvissuti al disastro aereo della serie tv Lost, che prima di recitare faceva… l’assistente di volo!

Ma non solo dietro al grande e piccolo schermo si celano normali impiegati o casalinghe: anche le rockstar hanno il loro passato da fattorini!

Da Rod Stewart, manovale in un cimitero, a Mick Jagger, facchino in un ospedale psichiatrico, chi ora può permettersi un Jet personale, un tempo viaggiava in classe economica!

Stessa cosa vale per le donzelle: tra Annie Lennox, che faceva la commessa in una libreria, e Queen Latifah, che lavorava in un Burger King, anche le star hanno eseguito gli ordini di un capo.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky