Caricamento in corso...
04 novembre 2011

Justin Bieber, da baby divo a baby father?

print-icon
00_

Justin Bieber e Mariah Yeater - foto Kikapress

La ventenne californiana Mariah Yeater sostiene che il cantante sia il padre del suo bambino di tre mesi. In attesa che il test del DNA accerti la paternità del neonato guarda la fotogallery della giovane groupie

Under 21 da Top ten
Per Justin Bieber è già Natale
Scopri la gallery di Mariah Yeater
I segreti di Justin Bieber

Un castello di marketing e romanticismo che rischia di crollare sotto il peso delle dichiarazioni di Mariah Yeater, una ventenne della California. La ragazza, diventata madre tre mesi fa, sostiene che sia Justin Bieber il padre del neonato. Un anno fa, quando lei aveva ancora 19 anni e lui solo 17, avrebbero fatto sesso nel backstage durante uno dei suoi concerti a Los Angeles e il bambino sarebbe il frutto di quella serata di passione.

Un durissimo colpo per l’immagine del teenager, costruita per essere la riproduzione nel mondo reale delle favole Disney. Una star di successo, bella giovane e dal viso pulito che vive una romantica storia d’amore con un’altra bellezza politically-correct: Selena Gomez. Una coppia da sogno che macina profitti incantando i ragazzini di tutto il mondo.

La richiesta di accertamento della paternità arriva come un fulmine a ciel sereno. Non solo Justin conosce l’amore carnale, ma avrebbe tradito Selena con una groupie, come una qualsiasi rockstar maledetta. I legali di Bieber si sono affrettati a bollare le dichiarazioni della Yeater come “maliziose, diffamatorie e dimostrabilmente false” e hanno assicurato che ricorreranno a tutti i mezzi legali per difendere Justin da quelle accuse.

Mariah Yeater, però, non sembra una semplice fan in cerca di popolarità. Ha testimoniato sotto giuramento di avere avuto un rapporto con Bieber e chiede che il cantante si sottoponga al test di paternità per “confermare scientificamente” di essere il papà del bambino. E, qualora il test fosse positivo, ha già chiesto che il cantante “fornisca un supporto adeguato” al piccolo. Ora la parola passa alla Corte, davanti a cui Bieber dovrà comparire prima della fine del’anno.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky