13 maggio 2013

Manie da backstage

print-icon
oss

Kikapress

Cher vuole un camerino riservato alle sue parrucche. Barbara Streisand petali di rosa ovunque. E J. Lo pretende che tutto sia rigorosamente bianco. Ma le bizzarre richieste delle star dietro le quinte dei loro tour non finiscono qua...

di Floriana Ferrando

Mentre aspettano di salire sul palco, lo show lo fanno in camerino. Che sia per scaramanzia o per viziarsi un po’, sono numerose le star della musica che amano ingannare l’attesa prima dello spettacolo avanzando dietro alle quinte le richieste più bizzarre.

Ossessioni – Se state aspettando di assistere al concerto di Iggy Pop e vedete aggirarsi nei paraggi i sette nani della favola di Biancaneve in carne ed ossa, siete nel posto giusto: gli Strooges prima del loro scioglimento seguivano questa strana tradizione aspettando il momento dell’esibizione. A Marilyn Manson bastano una manciata di caramelle gommose a forma di orsetto e una prostituta calva e senza denti. No, nessuna perversione, l’entourage di Manson è pronto a giurare che si tratti solo di una richiesta professionale; pare infatti che in questo modo il cantante vada a caccia di consigli per il look. Madonna, invece, punta sui grandi numeri. Per lei devono essere messe a disposizione (oltre alle 200 persone al suo servizio) 20 linee telefoniche internazionali, gigli e rose bianche sparse un po’ ovunque. Ma, mi raccomando, che i gambi siano lunghi esattamente 6 pollici.

Backstage floreali – C’è chi ha fatto dei fiori una vera e propria ossessione, trasformando il camerino in un piccolo giardino botanico. Paul McCartney va matto per le piante. Più precisamente, pretende 19 composizioni, 6 piante a foglia verde e 4 a foglia larga. Barbara Streisand, invece, mantiene la sua inconfondibile classe anche in fatto di manie: la toilette a lei riservata deve essere cosparsa di petali di rosa. 

L’arredamento è tutto – Insomma, per le celebrità anche il camerino fa la sua parte e poco importa se si fermeranno lì solo per qualche ora. Così perché non personalizzarlo secondo i propri gusti? Jennifer Lopez punta tutto sul bianco: fiori, poltrone e divani, sedie e pure il cibo devono essere candidi. Colori pastello, invece, per Katy Perry che pretende il color crema o rosa tenue per le pareti del suo spogliatoio, oltre ad un frigobar con la porta a vetri e una coppia di lampade da terra in stile ornato francese. Eccentrico, invece, l’accostamento preteso da Lady Gaga: divani di pelle bianca e drappi di raso nero alle pareti, vecchi poster rock di David Bowie, dei Queen, di Elton John appesi qua e là e burro di arachidi all’olio di lino. Mentre per non fare infuriare Beyoncé bisogna ricordare di sistemare in bagno della carta igienica rossa.

Buongustai – Per ingannare l’attesa il cibo è un’alternativa molto quotata. Ma dimenticate spuntini leggeri e a basso contenuto di grassi, è il junk food a farla da padrone nei camerini delle star. Nicki Minaj va matta per le ali di pollo fritto piccante accompagnate da una bella scorpacciata di formaggio. Rihanna predilige le caramelle gommose, basta che siano Haribo, la Red Bull e i formaggini Babybel. Mentre Taylor Swift ai suoi collaboratori consegna una vera e propria lista della spesa: quattro confezioni di Red Bull, tre scatole di maccheroni al formaggio precotti Kraft, dodici birre Corona, dodici birre New Castle, una bottiglia di succo d'uva, un avocado, una confezione di liquirizie rosse e svariate confezioni di gelato al gusto biscotto.
Per i Van Halen, invece, M&M'S a volontà. Purché dal pacchetto siano eliminate tutte le caramelle di colore marrone. Ne va della buona riuscita del concerto.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky