15 ottobre 2014

Jimmy Kimmel e Laura Pausini, le star più pericolose del web

print-icon
lau

Laura Pausini è la star italiana più pericolosa della Rete - Getty Images

A sostenerlo è la società di sicurezza informatica McAfee, secondo cui spesso i cyber criminali usano i nomi delle celebrità come esca per indurre gli internauti a navigare su siti poco sicuri, rubando dati personali sensibili

di Floriana Ferrando

Navigare su internet alla ricerca dell’ultima fatica del nostro beniamino dello spettacolo e in un click ritrovarsi con il pc preso d’assalto da virus e malware. È quello che potrebbe facilmente accadere cercano il nome di Jimmy Kimmel online: quest’anno va al divo dei talk show americani il titolo di celebrità più pericolosa del web. Almeno a livello globale, perché in Italia, invece, è Laura Pausini a conquistare il podio.

Pericolo Kimmel
– La sentenza arriva dal team del noto sistema di sicurezza informatica McAfee che ha rilasciato l’annuale classifica delle star più “pericolose” della rete, quelle cioè più propense (a loro insaputa, certo) a portare a spasso per i pc degli utenti virus, malware e qualsiasi altra minaccia di tipo informatico. Secondo McAfee, digitando su un motore di ricerca il nome di Jimmy Kimmel oltre il 19% dei risultati ottenuti potrebbero indirizzarci verso spam, tentativi di phishing, spyware e così via. In particolare, il rischio diventa quasi una certezza se si cercano contenuti video, immagini o link per il download audio abbinati al presentatore. Insomma, non fatevi abbindolare dalla vostra star preferita, perché i criminali informatici sono sempre in agguato, come sostiene Gary Davis, esperto di sicurezza del team di McAfee: “La maggior parte dei consumatori è completamente all'oscuro dei rischi per la sicurezza che esistono nella ricerca di celebrità e notizie di intrattenimento, immagini e video on-line, e finiscono per sacrificare la sicurezza per l’immediatezza”. Come a dire: barattereste la protezione del pc con il singolo inedito del vostro beniamino della musica? “I criminali informatici - continua Davis - sfruttano l'attenzione dei consumatori per le ultime notizie sulle celebrità per condurli a siti non sicuri, che possono gravemente infettare i loro computer e dispositivi e rubare importanti dati personali”.Tuttavia Kimmel (che ha spodestato l’attrice e modella Lily Collins) può considerarsi soddisfatto: è il secondo uomo a conquistare il podio, dopo Brad Pitt nel 2008.

Ugole pericolose – I cantanti, sono loro quelli a cui stare maggiormente alla larga. O almeno, quelli con cui bisogna fare più attenzione quando si compie una ricerca in rete. Nella top ten di McAfee le ugole d’oro la fanno da padrone: ci sono il rapper Florida (4), Bruce Springsteen (5) con quasi il 19% di rischio, Blake Shelton (6) e Bon Jovi (8). Fra le fanciulle è consigliabile alzare la guardia quando si cercano informazioni sulla statunitense Ciara, terza classificata con il 19,31% di rischio, Britney Spears (7) e Christina Aguilera (10).

E in Italia?
–McAfee ha rilasciato la stessa top ten inerente al solo panorama italiano. Qui è Laura Pausini ad avere la meglio (la peggio, anzi): digitando su un motore di ricerca il nome della cantante, il 12,96% dei risultati potrebbe rivelarsi pericoloso per la sicurezza del nostro pc. Seguono i protagonisti del gossip degli ultimi tempi: la showgirl Belen Rodriguez è seconda (con il 10,65% di rischio), tallonata dall’attore Marco Bocci. Non solo star dello spettacolo: se gli italiani sono un popolo di sportivi, hacker e spammer si adeguano. Così c’è poco da sorprendersi se fra le celebrità di casa nostra più pericolose del web fanno capolino anche il calciatore Mario Balotelli (4) e la nuotatrice azzurra Federica Pellegrini (5).

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky