Caricamento in corso...
05 maggio 2016

Killin' Baudelaire, la frontiera femmina del metal

print-icon
kil

Si chiamano Killin' Baudelaire e sono pronte con la loro musica a scardinare i canoni del metal. Il video richiama il mito di Proserpina, l'EP arriva dopo l'estate (che sarà in tour) e suonano con una femminilità hard. Abbiamo incontrato Martina Nixe Riva e Martina Cleo Ungarelli

di Fabrizio Basso

Altro che in punta di piedi. Le Killin' Baudelaire entrano nel mondo della musica, del metal con l'irruenza di chi conosce la forza dei propri mezzi. Sono lombarde, si chiamano Gloria Signoria (voce/basso), Martina Nixe Riva (chitarra), Francesca Bernasconi (chitarra) e Martina Cleo Ungarelli (batteria/voce), vogliono non ritagliarsi uno spazio bensì costruirsi un mondo loro ma bene in vista. Grinta e tecnica non mancano. Le abbiamo incontrate e intervistate.

 



Idee chiare fin da subito: alternative metal.
E' un genere che ci permette una certa libertà di movimento, soprattutto nelle cifre stilistiche dei nostri pezzi.
Dove volte arrivare?
Sicuramente non vogliamo restare segregate in sala prove.
Come lavorate?
Ognuna ha i suoi strumenti, componiamo tutte e comunque la stesura finale è un lavoro collegiale.
Disco in arrivo?
Ora stiamo lavorando a un singolo estivo con video, poi vorremmio fare tante date per farci conoscere e a settembre uscirà un EP.
Brano di presentazione?
Summertime Sadness di Lana del Rey riletto in stile Killin' Baudelaire, quindi molto rock.
Perché questa scelta?
Tra quelli pronti e che stiamo proponendo nelle prime uscite è quello che più piace.
Anticipazioni sul video?
Richiama il mito di Proserpina. Il suo amore per Ade. Ci costruiamo una storia d'amore.
Chi di voi quattro fa Proserpina?
Noi suoniamo, facciamo noi stesse. Ci saranno due attori a interpretare il mito.
Avete scelto un ambito musicale molto maschilista in un ambiente che è maschilista per natura.
Noi guardiamo oltre. Se sai suonare e se il progetto è valido la sola difficoltà è gestirlo al meglio, non nell'essere uomo o donna.
Quindi ci siete...
Noi siamo brave senza rinunciare alla femminilità

 

 

 





 

 

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky