Caricamento in corso...
06 ottobre 2016

Hillary Clinton vicina a Kim Kardashian dopo il sequestro a Parigi

print-icon
00-

Dopo la rapina e il sequestro a Parigi, Hillary Clinton ha voluto mostrare la sua vicinanza a Kim Kardashian.

Il sequestro di Kim Kardashian e la rapina avvenuti a Parigi sono diventati ormai un caso internazionale su cui pare stia indagando persino l’FBI. A parlarne sono stati tutti: non solo i media, ma anche le star di cinema, tv e della politica. Fra queste Hillary Clinton, ce ha voluto esprimere la sua vicinanza nei confronti di Kim.

Il sequestro è stato, come ha spiegato la stessa star, un vero e proprio incubo. “Uno dei momenti più brutti della mia vita” ha svelato Kim, che ha raccontato di essere stata aggredita da due uomini armati che le avrebbero puntato la pistola alla tempia. La regina del reality “Al Passo con i Kardashian” sarebbe stata immobilizzata, imbavagliata e rinchiusa in bagno, non prima di essersi vista sfilare dal dito della mano l’anello di fidanzamento regalatole da Kanye West del valore di 4 milioni di dollari.

Dopo aver saputo del sequestro e della rapina, Hillary Clinton ha parlato di Kim Kardashian durante un’intervista. “Mi sono sentita davvero male per lei" ha detto la candidata dei Democratici, che ha parlato anche della reazione del marito della Kardashian, Kanye West: "Era nel bel mezzo del concerto ed è sceso immediatamente dal palco, dio benedica il suo cuore. Sono solo contenta che nessuno sia rimasto ferito”.

Mentre Kim Kardashian era a Parigi insieme alla madre Kris e alle sorelle Kendall, Kylie, Kourthney e Khloé per partecipare alla Fashion Week, Kanye West si trovava a New York per un festival. Il rapper era sul palco quando ha ricevuto la notizia che la moglie era stata sequestrata nella sua stanza d’hotel ed ha reagito come ogni marito innamorato avrebbe fatto. West ha interrotto a metà esecuzione la sua canzone, si è scusato con il pubblico parlando di “problemi di famiglia” ed ha abbandonato in fretta e furia il palco prendendo un volo diretto per Parigi.

Non è ancora completamente chiara la dinamica del sequestro di persona, né a quanto ammontino i danni del furto. Inizialmente si era parlato di 16 milioni di dollari in gioielli, mentre ieri la stampa ha riferito di un bottino fra i 6 e i 9 milioni portato via dai rapinatori. Ovviamente si tratta di preziosi coperti da un’assicurazione e proprio questo particolare ha scatenato le ipotesi dei complottisti, convinti che la rapina possa essere stata organizzata dalla stessa Kim Kardashian, decisa a farsi pubblicità e a guadagnare ancora di più sulla sua immagine. Non sembra pensarla così Hillary Clinton. La candidata dei Democratici continua la sua corsa verso la Casa Bianca contro Donald Trump e la campagna si fa sempre più infuocata. Mai come in questo periodo le star hanno scelto di schierarsi da una parte o dall’altra, fra queste anche Kim Kardashian, che ha affermato di voler votare per la Clinton. “Ho scoperto che sto senza dubbio con Hillary. Sto con lei” ha raccontato Kim in un’intervista“Credo che Hillary rappresenterà meglio il nostro paese e che sia la persona più qualificata per questo incarico. Quest’anno non sto votando solo per me stessa, ma anche per i miei bambini, e ho tenuto in grande considerazione questa cosa quando ho fatto la mia scelta”.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky