06 ottobre 2016

Selvaggia Lucarelli chiede scusa a Belen: "Sono stata stupida"

print-icon
Sel

Selvaggia Lucarelli (foto da Facebook)

Selvaggia Lucarelli è tornata a parlare del video hard di Belen Rodriguez diffuso in rete, scusandosi per quanto fatto in passato

 cui torna a parlare del video hard dell’argentina e confessa: “sono stata stupida”. La giornalista alcuni anni fa fu fra le prime a diffondere in rete il filmino hard di Belen, portato in Italia dal suo ex fidanzato, e finito ovunque in brevissimo tempo.

 

Durante un’intervista le è stato chiesto che differenza ci fosse fra il caso di Belen Rodriguez, avvenuto nel 2010, e i recenti fatti che hanno coinvolto Tiziana Cantone. "Non c'è alcuna differenza” ha spiegato Selvaggia Lucarelli “Sei anni fa ero stupida io, ero ignorante rispetto ai meccanismi della Rete. Avevo sottovalutato quello che era capitato a Belen”.

 

La Lucarelli ha ammesso di aver sbagliato a causa anche della sua “ignoranza” riguardo i meccanismi della rete e le conseguenze, anche gravi, che possono derivare dalla diffusione di materiale del genere sul web. “Venivamo dai video di Paris Hilton e Kim Kardashian. Sembrava tutto un grande gioco in cui non si capiva il confine tra la complicità di chi si faceva filmare e la popolarità che ne derivava” ha spiegato Selvaggia Lucarelli, che ha affermato di aver fatto una violenza a Belen Rodriguez pubblicando il link a quel video:“Ciò non toglie che io sei anni fa –  è una colpa che sento di dovermi portare dietro –  ho capito di aver fatto una violenza su Belen. Negli anni ho capito la violenza della rete”.

 

A far cambiare idea a Selvaggia Lucarelli e a farle capire che aveva sbagliato, la consapevolezza di quanto i cosiddetti “leoni della tastiera” possano fare male con i loro commenti sui social. Un’esperienza che la giornalista, come Belen Rodriguez, ha provato sulla sua pelle. “All'epoca non avevo una grande notorietà, oggi che sono più esposta devo convivere con la ferocia dei commenti sui social” ha raccontato“So che in questo momento, mentre sono qui, sui social staranno piovendo centinaia di messaggi contro di me”.

 

Dopo il suicidio di Tiziana Cantone, arrivata a togliersi la vita dopo che una serie di suoi filmini hard erano finiti in rete, Belen Rodriguez era tornata a parlare del video a luci rosse filmato a sua insaputa quando era ancora minorenne e diffuso nel nostro paese dall’ex in cerca di soldi. “Quando ho sentito la notizia del suicidio di quella ragazza mi sono messa a piangere perché una cosa del genere è successa anche a me e so che violenza sia” ha detto Belen ricordando quei momenti difficili “Sono stata depressa per due mesi, non uscivo di casa per la vergogna e ho perso un bambino”.

 

All’epoca la Rodriguez aspettava un figlio da Fabrizio Corona, che poi perse. La vergogna e il dolore per gli insulti e quel video privato (girato quando aveva solo 17 anni) finito in rete, la spinsero a non uscire di casa per moltissimo tempo e a chiudersi in sé stessa. “Ci ho messo tanto prima di ritrovare il coraggio di guardare qualcuno negli occhi” aveva raccontato tempo fa, e forse sono state proprio queste parole, insieme alla maturità raggiunta riguardo al web, a spingere Selvaggia Lucarelli a chiedere scusa.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky