21 febbraio 2017

Emily Ratajkowski in pubblico dopo le foto di nudo rubate

print-icon
Emily Ratajkowski in pubblico dopo le foto di nudo rubate

Subito un’uscita pubblica per Emily Ratajkowski dopo l’ultimo attacco hacker: 200 foto di nudo, provenienti dal suo iCloud, hanno fatto il giro del web, ma la top model si mostra in un mood deciso e duro davanti ai fotografi senza commentare l’accaduto.

Emily Ratajkowski sfila in pubblico dopo la diffusione sul web delle sue foto di nudo rubate: ancora una volta la splendida top model è finita nel mirino degli hacker e il suo iCloud è stato profanato, nel tentativo, riuscito, di estrapolare circa 200 scatti senza veli molto hot.

La prima apparizione davanti ai fotografi è da vera dura: Emily è appena atterrata a Los Angeles e sono passate poche ore dopo che il web ha visto, di nuovo, foto di nudo rubate dal profilo della modella 25enne. Una persona con un carattere diverso, forse, avrebbe preferito stare lontano dai riflettori per un po’ e lasciare che si calmassero le acque, ma la Ratajkowski no.

Emily Ratajkowski: sfilata a testa bassa a L.A.

Emily sfila decisa e dura davanti ai flash che la abbagliano continuamente, ma lei non li degna di uno sguardo. Il suo outfit? Lo definiremmo “a cipolla”: tanti gli strati che coprono il corpo perfettamente scolpito della super modella.

Un look molto scuro, quasi da 50 sfumature di grigio o di nero: l’unico tocco chiaro è dato dai jeans color denim, per poi passare a scarpe, cappello e maglietta nere. Avvolge la modella un cappotto grigio: un look per niente tipico per una delle regine dei social, che ci ha abituato a pose sexy in lingerie.

Emily Ratajkowski non è tenera con chi ruba foto di nudo

La protagonista del video Blurred Lines è spesso sotto attacco hacker, nonostante i suoi profili social siano costantemente aggiornati con foto che fanno avvampare il pubblico maschile, in larga parte italiano. Le sue pose sexy in abiti discinti o a seno nudo, come lo scatto insieme a Kim Kardashian in un bagno pubblico, sono il suo modo di affermare un diritto.

Emily Ratajkowski ha più volte manifestato la sua libertà di mostrare il suo bellissimo corpo come vuole e quando vuole e considera dei criminali coloro che rubano scatti privati. Ecco la sua dichiarazione di intenti in uno storico tweet: “women choosing when and how they want to share their sexuality and bodies”. 

Secondo un portavoce dell’attrice di Gone Girl (L’Amore bugardo), le 200 foto di nudo sarebbero le stesse di un precedente atto di cyberbullismo avvenuto nel 2015. Visto il suo atteggiamento a testa bassa davanti ai fotografi e il dark look appena esibito, forse Emily sta per perdere la pazienza e potrebbe rilasciare dichiarazioni importanti.

Un esempio della sua condanna verso atti di questo genere: Emily si arrabbiò fortemente con il fotografo Jonathan Leder, che ha diffuso sue polaroid strappate durante un set senza che lei avesse dato il permesso per farlo.

Lo shooting in questione è avvenuto nel lontano maggio del 2012 e in seguito gli scatti sono stati pubblicati selvaggiamente su ogni media esistente. Ecco le parole di Emily, pronunciate qualche anno fa riguardo questa grave violazione della privacy: “I’ve been resisting speaking publicly on the recently released photos by Jonathan Leder to avoid giving him publicity. But I’ve had enough”, “Non ho voluto parlare pubblicamente di Jonathan Leder per evitare di fargli ancora più pubblicità, ma ne ho abbastanza”.

Come successe allora, forse anche alla luce di questi ultimi fatti Emily deciderà di dire la sua: intanto ha ribadito il suo mood con un rigido e arrabbiato dark look.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky