31 marzo 2017

Ricardo Medina Jr: in carcere per omicidio l'attore dei Power Ranger

print-icon
Ricardo Medina Jr in carcere

Ricardo Medina Jr., noto per aver dato il volto al Power Ranger rosso Cole Evans, è stato condannato a sei anni di prigione per l’omicidio del coinquilino Josh Sutter, avvenuto nel 2015 al culmine di una lite.

È stato condannato a sei anni di prigione Ricardo Medina Jr., l’attore che ha dato il volto al Power Ranger rosso nell’omonima serie televisiva del 2002.

Il brutale omicidio di Josh Sutter

È stata emessa dal Tribunale di Los Angeles la sentenza che condanna Ricardo Medina Jr., famoso per aver interpretato il Power Ranger rosso nella serie televisiva Power Ranger Wild Force del 2002, a sei anni di prigione per l’omicidio del coinquilino Josh Sutter. L’attore, figlio del famoso pugile portoricano Ricardo Medina, aveva iniziato a litigare con l’amico per questioni relative a come la sua fidanzata aveva parcheggiato davanti la loro abitazione di Los Angeles: accecato dall’ira, l’uomo ha preso una spada e ha ucciso Sutter, dopo che lui aveva sfondato la porta della sua camera da letto, nella quale si era chiuso con la sua ragazza dopo la discussione. A chiamare il 911 era stato lo stesso Medina, che aveva immediatamente dichiarato di aver agito per legittima difesa. I fatti risalgono al 31 gennaio 2015: il processo, durato due anni, ha visto Medina confessare il delitto nell’udienza che si è tenuta a inizio marzo di quest’anno: il giudice ha deciso di condannare l’attore al massimo della pena prevista, sei anni. Ricardo Medina era già stato arrestato subito dopo l’omicidio, ma era poi uscito di prigione dopo che aveva pagato una cauzione di un milione di dollari: adesso, con la confessione avvenuta nell’ultima udienza, per lui si apriranno le porte del carcere. L’attore si era giustificato dicendo che la sua era stata legittima difesa: lui e Sutter vivevano insieme da un paio di mesi e le liti sarebbero state violente e frequenti.

La carriera di Ricardo Medina Jr.

La carriera di Ricardo Medina Jr. non è stata particolarmente brillante: appassionato sin da bambino di arti marziali (per questo teneva in casa una spada da samurai), si era interessato in seguito alla recitazione, riuscendo ad ottenere ruoli in alcune serie televisive e al cinema. Paradossalmente ha voluto intraprendere la carriera di attore per cercare di diventare un idolo positivo per generazioni di adolescenti, recitando nelle parti di eroi pronti a sconfiggere il male. Ha praticato ogni tipo di sport, e ha cercato di coltivare anche la sua passione per il canto oltre a quella per la recitazione, anche se non è mai riuscito a intraprendere una carriera nel mondo della musica. Dopo aver ottenuto il ruolo di Cole Evans in Power Rangers Wild Force, si pensava che per lui si fossero aperte le porte di Hollywood: in realtà non è mai riuscito a uscire dal personaggio del “rosso”, e la sua carriera si è arenata a qualche ospitata televisiva e alcuni reality show. Dopo l’omicidio poi, è definitivamente scomparso dal piccolo e grande schermo.

Una scena terribile

Non è la prima volta che una celebrità viene accusata di qualche crimine, ma il processo che ha visto protagonista Ricardo Medina Jr. è stato caratterizzato da molta attenzione mediatica a causa della brutalità dell’omicidio. Josh Sutter è stato infatti ucciso non con un colpo di pistola, ma con una katana, cosa che ha raggelato il sangue degli inquirenti quando si sono trovati di fronte alla scena del crimine. 

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky