12 aprile 2017

Emily Ratajkowski: "Sono sex symbol e femminista"

print-icon
Emily Ratajkowski

Non solo bellissima, ma anche intelligente e convinta di volere abbattere tutte le disparità tra uomini e donne. Emily Ratajkowski non ha dubbi: è assurdo che le donne debbano essere sempre più oggetto di critiche e attenzioni e soprattutto debbano trovarsi a dimostrare molto di più che gli uomini per essere prese sul serio. A prescindere dal loro aspetto fisico e dalla loro sensualità.

La modella Emily Ratajkowski è decisa a volere combattere definitivamente lo stereotipo secondo il quale una donna bella e sexy debba necessariamente essere senza cervello. La giovane venticinquenne ha raggiunto il suo successo come indossatrice, infatti ha firmato il suo primo contratto con l'agenzia Ford Models che le ha permesso di posare per campagne pubblicitarie di noti brand di moda di lingerie, come Nordstrom, Forever21e Yamamay. È apparsa sulle copertine di riviste internazionali e ha preso parte a video clip musicali. Ma oltre a questi ingaggi, la bellissima Emily ha anche lavorato come attrice nel film “L'amore bugiardo” del 2014 accanto a Ben Affleck e ha recitato insieme a Zack Efron sul set del film “We are your friends”.

Un profilo social sexy e femminista

Emily Ratajkowski, come tutte le modelle di questa nuova generazione è molto attiva sui social e in particolare, il suo profilo Instagram e Facebook sono caratterizzati da scatti piuttosto hot, dove la giovane è ritratta in pose sensuali e ammiccanti, seguite da moltissimi fans che la sostengono. Nonostante questo però, la modella ha recentemente dichiarato che non vede per quale motivo una ragazza fiera del suo corpo, bella e attraente non possa essere anche sostenitrice dei diritti delle donne. Essere sexy non è sinonimo di mancanza di intelligenza e non fa di una donna una bambola senza cervello. Infatti, alla Ratajkowski non mancano molte offerte di lavoro, ma come affermato proprio da lei stessa, tende a essere più esigente e a prediligere ruoli i cui non si limita solo a mostrare il suo fisico perfetto, ma a interpretare delle parti che lei ritiene più importanti e significative.

La sua lotta contro il sessismo

Uno dei messaggi chiari che Emily ha sempre voluto mandare ai suoi fans e al pubblico i generale è che trova profondamente sbagliata la disparità tra uomini e donne, trovando assurdo come queste ultime siano sempre più oggetto di attenzione rispetto alla categoria maschile. In ogni ambito: che si tratti di immagine, di politica, di un selfie pubblicato o di un'intervista rilasciata, le donne sono sempre più bersaglio di critiche e devono comunque dimostrare più degli uomini. Una verità scomoda, che la Ratajkowski è determinata a fare cadere per un'uguaglianza senza alcuna distinzione di sesso.

Senza veli contro Trump

Emily Ratajkowski è uno dei tanti personaggi famosi che si è mostrata contraria alla candidatura di Donald Trump alla presidenza degli Stati Uniti. A seguito di alcuni frasi sessiste pronunciate dal magnate, la modella ha postato una sua foto su Instagram in cui è nuda, accompagnata dalla didascalia “Il mio corpo è una mia scelta” che nel giro di pochissimo tempo è diventata virale. Il gesto ha voluto rappresentare una provocazione chiara ed esplicita che sostiene ancora una volta la sua battaglia personale contro gli stereotipi che dominano la categoria femminile.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky