26 aprile 2017

Erin Moran: ecco cosa ha ucciso la star di Happy Days

print-icon
Erin Moran, la star di Happy Days

È scomparsa a soli 56 anni Erin Moran, uno dei volti più amati di Happy Days: inizialmente si era detto che la morte era stata causata da una dose letale di eroina, ma poi si è scoperto che la donna era gravemente malata.

Il mondo dello spettacolo è in lutto per la star di Happy Days, Erin Moran, morta prematuramente a soli 56 anni. Ecco cosa ha causato il decesso dell’attrice.

Erin Moran morta a causa di un cancro

Negli scorsi giorni ha fatto molto scalpore la notizia della morte di Erin Moran, l’attrice che per anni ha dato il volto a Joanie Cunningham di Happy Days. In un primo momento era stato detto che Erin era deceduta a causa di un’overdose da eroina (la donna ha avuto seri problemi di tossicodipendenza nella vita) ma in realtà si è scoperto che aveva un tumore al quarto stadio. Erin Moran aveva scoperto di essere malata solo a dicembre dello scorso anno, quando ormai era troppo tardi e il cancro si era diffuso agli altri organi vitali. È stato il marito Steve Fleischmann a descrivere le modalità della sua morte in una lettera aperta al pubblico e ai sostenitori, e negando definitivamente che la moglie sia morta a causa di un’overdose da eroina. “Il 21 aprile aveva difficoltà a respirare. Il 22 si è svegliata e non era al 100%. Aveva bisogno dei fazzolettini, perciò sono andato a comprarli e sono rientrato. Era lì che guardava la tv nel letto. Mi sono steso accanto a lei e ho tenuto la sua mano destra nella mia sinistra. Mi sono addormentato, mi sono risvegliato un’ora più tardi. Ancora le tenevo la mano ma lei se n’era andata”.

Una malattia terribile

Steve Fleischmann ha detto che Erin Moran ha scoperto per caso di avere un cancro: una mattina ha trovato una macchia di sangue sul cuscino, e ha pensato di essersi morta la lingua. Visto che la cosa si è ripetuta anche nei giorni successivi è andata a farsi controllare e lì, purtroppo, ha ricevuto la tragica notizia: carcinoma al quarto stadio. Nonostante la chemioterapia e la radioterapia non c’è stato nulla da fare: Erin Moran si è addormentata definitivamente il 22 aprile, e non ha mai più aperto gli occhi.

Le polemiche per le frasi di Scott Baio

Alcune polemiche ci sono state nelle ultime ore per un commento abbastanza sfortunato dell’attore Scott Baio, partner di Erin Moran in Happy Days: l’uomo aveva infatti commentato la morte dell’ex compagna dicendo che non c’era da stupirsi fosse scomparsa visto l’abuso di alcol e droga fatto in vita. In seguito alle numerose polemiche, e anche per il fatto che si è saputa la vera causa della morte di Erin Moran, Scott Baio ha ripreso parola sulla vicenda, scusandosi per quanto detto. “Ero triste, incredulo e avevo un nodo allo stomaco, ero sotto shock. Poi su internet e in tv si è diffusa la notizia che fosse morta per un’overdose di eroina. La cosa mi ha sconvolto e mi ha fatto arrabbiare, era una delle mie paure peggiori per lei. Ero in preda alle emozioni, non ho più dormito bene da quando ho saputo la notizia. Poi ho rilasciato quell’intervista radiofonica, mi hanno chiesto solo dei suoi problemi passati con droga e alcol: ero ancora sconvolto e ho detto che quel genere di stile di vita non porta mai a nulla di buono. Ma è stato prima che si sapesse che la causa della morte era il cancro”.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky