Caricamento in corso...
26 aprile 2017

Morte Heath Ledger: "Non era depresso per il ruolo di Joker"

print-icon
Morte Heath Ledger: "Non era depresso"

Il mostro che uccide l’uomo, questa è sempre stata una delle leggende più diffuse riguardo la morte di Heath Ledger. Non è stato però il Joker a portare l’attore al tragico decesso nel 2008: ecco cosa ha detto la sorella.

La morte di Heath Ledger è sempre stata uno dei drammi meno compresi della storia del cinema: c’è chi dice si sia trattato di un incidente, chi di un suicidio causato dalla depressione per il ruolo del Joker. Ma adesso la sorella dell’attore rompe il silenzio e chiarisce la situazione.

Non è stato il Joker a uccide Heath Ledger

Rievocare il nome di Heath Ledger lascia sempre una profonda tristezza e un grande sconforto nel cuore delle persone dato che la sua morte è stato uno degli eventi più tragici degli ultimi anni. Le cause che hanno portato al decesso non sono mai state chiarite del tutto: si è parlato spesso di tragico incidente, ma l’ipotesi di cui si sente più spesso parlare è che Heath si sia ucciso in seguito a una forte depressione causata dal suo ruolo di Joker nel film Il Cavaliere Oscuro, di Christopher Nolan. Kate Ledger, la sorella dell’attore, è però voluta intervenire sulla vicenda per chiarire una volta per tutto che non è stato quello a causare la morte del fratello. “Tutti davano la colpa alla preparazione di Joker e noi eravamo molto confusi. Non era depresso a causa del Joker, anzi, era il contrario. Lui aveva un incredibile senso dell'umorismo, anche se certamente erano solo i familiari e gli amici più stretti a conoscere questo lato del suo carattere, ma si stava divertendo a girarlo”.

La leggenda del Joker

La leggenda del suicidio di Heath Ledger causato dal ruolo del Joker, è nata perché l’attore si era preparato in modo quasi maniacale per interpretare al meglio questo personaggio, isolandosi addirittura nella sua camera d’albergo per alcune settimane per preparare meglio la parte e fondersi con il criminale. L’attore era molto preoccupato per il Joker, dato che avrebbe dovuto reggere un difficile confronto con Jack Nicholson, precedente Joker nel film di Tim Burton. Visto il tipo di personaggio e visto l’impegno di Heath Ledger, in molti hanno voluto credere, forse cercando di alimentare una storia che altrimenti non sarebbe mai esistita, che l’attore si fosse ucciso a causa del Joker. Una cosa assurda, che però ancora oggi circola come se fosse vera.

La morte di Heath Ledger

Heath Ledger è molto nel suo appartamento di New York a Soho il 22 gennaio 2008, a causa di un avvelenamento da farmaci regolarmente prescritti dal medico. A trovarlo è stata la sua fisioterapista, con la quale aveva un appuntamento, che lo ha trovato completamente nudo e già senza vita nella sua casa. Dall’autopsia è emerso che “Heath Ledger è morto per una intossicazione acuta provocata dagli effetti combinati di ossicodone, idrocodone, diazepam, temazepam, alprazolam e doxilamina”: sembra quindi avvalorata l’ipotesi di un tragico incidente, e non di un suicidio. Al momento della sua morte Heath Ledger aveva appena finito di girare Il Cavaliere Oscuro (per il quale ha vinto un Oscar postumo) e stava lavorando al film Parnassus - L'uomo che voleva ingannare il diavolo, uscito dopo la sua morte. Heath Ledger aveva una bambina, avuta con la compagna Michelle Williams, conosciuta sul set del film I segreti di Brokeback Mountain. Le sue ceneri sono state sepolte a Karrakatta, accanto alle tombe dei suoi nonni. 

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky