Caricamento in corso...
04 maggio 2017

Brad Pitt: dopo il divorzio è entrato in terapia

print-icon
Brad Pitt in terapia dopo il divorzio

Brad Pitt entra in terapia per elaborare il divorzio dalla ex-moglie Angelina Jolie. La guarigione completa richiede tempo e un piccolo aiuto che l’attore non tarda a cercare in un bravo terapista.

Raccogliere i cocci di una vita andata in pezzi richiede tempo, amore e soprattutto voglia di cambiare. Dopo le dolorose e interminabili vicende del divorzio da Angelina Jolie, Brad Pitt ha deciso di ricominciare da capo. Fare un cambiamento così grande, sebbene a noi che non ci siamo dentro possa apparire l’unica cosa giusta, ha richiesto all’attore hollywoodiano un aiuto particolare.

L’inizio della terapia

Smettere con l’alcool e superare un divorzio dopo dodici anni di matrimonio e sei figli: un’impresa titanica che Brad Pitt sta intraprendendo tutto da solo. O meglio, quasi. «Ho appena iniziato ad andare in terapia. Mi piace. Mi piace tanto. Sono stato da due terapisti e ho scelto quello giusto per me». Non si vergogna di rivelare al mondo intero di aver avuto un problema con l’alcool e con la marijuana. Un grosso problema, che ha incrinato irreparabilmente il suo rapporto con la famiglia. Brad sostiene che ne faceva abitualmente largo uso per evitare di elaborare le emozioni. «Non sono bravo a elaborare quello che provo. Sono molto più bravo a evitare in toto la questione», ha dichiarato ai microfoni di GQ.

Quando nel 2016 Angelina Jolie annunciò di aver intenzione di firmare le carte del divorzio, ebbe inizio una battaglia campale per la custodia dei figli che, almeno per ora, Brad Pitt ha perso. La battaglia divenne apertamente guerra nel momento in cui l’attore fu accusato di molestie ai danni di minori per aver perso le staffe in presenza dei bambini. In seguito a dettagliate investigazioni che diedero luogo alle più selvagge speculazioni da parte dei media, fu assolto ad ogni accusa. Certe cose, però, ti cambiano per sempre. Quando i servizi sociali lo contattarono, Brad si trovava in una spirale distruttiva. Fortunatamente, dopo l’assoluzione Angelina ha sotterrato l’ascia di guerra in favore di un’atmosfera più collaborativa che fa bene sia a loro che ai bambini. «Stiamo entrambi facendo del nostro meglio. Ho sentito un avvocato che diceva: “Nessuno vince in tribunale, è solo questione di chi riesce a farsi meno male”. Ed è così vero.»

Quello che rimane

Quando una relazione del genere finisce, ci sono solo due possibili reazioni a caldo: cambiare per sempre, oppure restarne schiacciati. Fortunatamente, Brad Pitt ha deciso di trasformare questa esperienza in carburante per il suo cambiamento interiore. L’attore da 240 milioni di dollari aveva toccato il fondo di un baratro che l’aveva trasformato in qualcun altro. Anche adesso, forse, quando Brad si guarda allo specchio non riesce a vedere la stessa persona che vedeva un tempo. «Non so se riesco più a identificarmi come un attore: questo lavoro prende così poco del mio tempo e della mia concentrazione. I film sono quasi una scusa per non pensare a quello che provo davvero. Ormai non funziona più, specialmente da quando sono papà… Vorrei solo poter cambiare il mio nome». Brad ha parole dure per se stesso, e si accusa di essere stato il motivo del crollo del matrimonio con Angelina. «Avevo vinto alla lotteria, eppure continuavo a perdere tempo con le mie cattive abitudini».

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky