26 maggio 2017

Katy Perry e le sue drag queen, nei guai per colpa di una bufala

print-icon
Katy Perry e le sue drag queen, nei guai per colpa di una bufala

I Migos rifiutano di esibirsi a fianco degli artisti drag queen, mettendo in imbarazzo Katy Perry al suo show e facendo indignare la comunità LGBT: ma è una bufala.

Katy Perry è stata, ancora una volta, vittima della disinformazione. Lo show con le sue drag queen è stato aspramente criticato per un contenzioso con i Migos, la band americana con cui la pop-star ha inciso il singolo “Bon Appétit”.

Come nasce questa storia?

Katy Perry è stata di nuovo coinvolta in un caso da manuale di fake news, costruita su misura per fare il giro dei social media. Nel corso della sua performance per il Saturday Night Live, Katy ha cantato due canzoni. La prima ha portato sul palco un gran numero di artisti e performer drag queen. Nell’altra canzone, invece, Katy si è esibita con i Migos – che appaiono anche nell’ultimo singolo di Liam Payne. Cosa c’è di strano? Ecco il problema. I Migos sono stati recentemente accusati di odio e disprezzo omofobo a causa di un loro infelice statement. Per rimediare ad un fatto, nel 2017, così vergognoso, la band ha tentato di “metterci una pezza” con un poco convincente messaggio di scuse che, se possibile, ha peggiorato la situazione.

Sull’altro fronte abbiamo Katy Perry che ha – poco saggiamente – lasciato circolare la fake news che il suo singolo “Bon Appétit” sarebbe stato in collaborazione con Ariana Grande. Quando i fan hanno scoperto che in realtà il featuring era dei Migos, la delusione ha fatto precipitare le vendite e le aspettative sul suo nuovo disco Witness. Non solo, dunque, i katycats si sono visti stroncare il sogno di due popstar incredibili che duettano, ma hanno constatato con orrore che la loro Katy, quest’anno vincitrice di un award per la sua campagna nazionale sui diritti LGBT, ha collaborato gomito a gomito – e si è fatta impastare nel video, letteralmente – con una band dal background così poco tollerante.

La bufala sui Migos e le drag queen

La bufala è nata dal terreno fertile della delusione dei katycats e, più in generale, degli haters. Secondo questa voce che è a lungo girata sui social media, infatti, i Migos si sarebbero rifiutati di esibirsi a fianco degli artisti transgender, e per questo motivo hanno partecipato in momenti diversi alla performance di Katy Perry. Naturalmente Katy ha negato, e così i Migos. Se due indizi non fanno una prova, però, il terzo indizio della falsità di questa notizia è giunto proprio dagli artisti drag queen che si sono esibiti quella fatidica sera, al Saturday Night Live.

“No drama con i Migos,” ha dichiarato Brita Filter, una delle drag queen presenti allo show. “Non credete a tutto quello che leggete. Alcuni sono haters, vogliono solo seppellire la notizia con le loro falsità. Non lasciamo che una cosa speciale, su una televisione importante, venga spazzata via!”, ha dichiarato Countess Mascara. Anche Scarlet Envy ha detto la sua: “Sono stata contattata da moltissimi giornalisti che portano avanti delle falsità basate su una notizia non vera”. E mentre la verità viene a galla, l’origine di questa bufala si fa sempre più remota e nebulosa. I messaggi vengono cancellati e diventa sempre più difficile dare la colpa a qualcuno per quello che è successo.

 

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky