26 maggio 2017

Tom Cruise e Nicole Kidman: divorzio difficile secondo Russell Crowe

print-icon
Tom Cruise e Nicole Kidman: divorzio difficile secondo Russell Crowe

Russell Crowe racconta del difficile divorzio tra due dei suoi più cari amici, Tom Cruise e Nicole Kidman. Separarsi è stato difficile per entrambi, e Russell è stato un diretto spettatore di uno dei capitoli più triste della storia dei matrimoni VIP.

L’amicizia tra Tom Cruise e Russell Crowe non è mai stata così solida come negli ultimi tempi: i due condividono una bromance in virtù della quale si scambiano numerose confidenze. Grazie al set del nuovo film “La mummia”, i due hanno avuto modo di trascorrere molto tempo insieme e regalarci qualche chicca.

Cruise-Kidman: un divorzio difficile

Nonostante il divorzio, Russell Crowe non ha mai smesso di frequentare neanche Nicole Kidman, con cui è rimasto in ottimi rapporti e con cui condivide una tenera amicizia. Nel corso di un’intervista per il breakfast show di KIIS FM, una radio americana, Russell Crowe ha discusso dei suoi progetti e, tra le altre cose, del divorzio dei suoi due più cari amici. “Ai tempi, è stato veramente difficile mettere la parola fine alla loro relazione. Ed è stato difficile per entrambi”.

Nicole Kidman e Tom Cruise hanno divorziato nel 2001, dopo 10 anni di felice matrimonio. Dopo lo shock iniziale per una notizia che, ai tempi, sembrava piovuta dal cielo, i dettagli hanno cominciato a venire a galla. Secondo Radar, nel momento della separazione Tom Cruise era diventato così paranoico da spiare l’amico Russell Crowe. Si dice che l’attore fosse accecato dalla gelosia. Nel libro “Fair Game: The Incredible Untold Story of Scientology” l’autore Steve Cannane ha affermato che Cruise voleva scoprire di più sulle conversazioni che sua moglie Nicole Kidman teneva con Russell. Il suo tarlo, infatti, era l’idea che tra di loro intercorresse ben più di una semplice amicizia. Nonostante l’accurata indagine, però, Tom Cruise non trovò mai le prove di una simile relazione.

I dettagli “inquietanti” sul divorzio

I dettagli succulenti sul divorzio tra Tom Cruise e Nicole Kidman hanno cominciato a venire a galla solo negli ultimi anni, grazie alla denuncia di alcuni autori ai danni del culto di Scientology. Come ben saprete, Tom Cruise è un membro attivo e fervente del movimento, e la storia di questa istituzione è ormai intimamente legata alla sua immagine pubblica. Alex Gibney ha diretto “Going Clear”, un documentario dedicato a esporre e sviscerare i peggiori segreti della Chiesa. Secondo Gibney, sarebbero stati proprio alcuni membri di Scientology a instillare l’idea del divorzio in Tom Cruise. Marty Rathbun, un ex praticamente che aveva raggiunto il secondo grado più alto nella gerarchia interna, ha dichiarato che Nicole Kidman era, per gli ufficiali, una potenziale “fonte di problemi che influenza negativamente tutti coloro che la circondano con la sua personalità opprimente”. Tra il 1992 e il 2001, Nicole Kidman implorò Tom di distaccarsi dalla sua fede, e per un po’ ci riuscì. Durante le riprese di “Eyes Wide Shut”, infatti, Cruise rifiutava tutte le chiamate dei membri della chiesa – e questo innescò una serie di reazioni spaventose che portarono alla separazione. Rathburn fu incaricato di “facilitare il divorzio tra i due”: il piano prevedeva una serie di atti sul filo della legalità. Fu lo stesso Tom Cruise a suggerire che il telefono della Kidman fosse sempre sotto controllo. Attraverso una sofisticata strategia di auditing – una delle pratiche più diffuse del culto – Scientology raccolse quante più informazioni possibili su Tom Cruise, facendolo vergognare di alcune delle sue fantasie erotiche per poterlo controllare attraverso il guinzaglio del “peccato”. Sullo sfondo di queste inquietanti notizie, a distanza di dieci anni il divorzio tra Nicole Kidman e Tom Cruise continua a far parlare di sé, e ogni volta si tinge sempre più di mistero.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky