29 maggio 2017

Miranda Kerr ha detto sì: ora è la moglie di Evan Spiegel

print-icon
Miranda Kerr ha detto sì: ora è la moglie di Evan Spiegel

Quattro anni dopo il divorzio da Orlando Bloom, Miranda Kerr torna all’altare. La splendida top model ha detto sì a Evan Spiegel, fondatore di Snapchat e suo compagno dal 2015. Solo quaranta gli invitati alla cerimonia, che si è tenuta nel giardino della loro villa 

Mentre l’ex marito Orlando Bloom faceva parlare di sé per la “notte brava” con Vivian Ross, Miranda Kerr si apprestava a dire sì a Evan Spiegel, il giovane (e avvenente!) fondatore di Snapchat. Un matrimonio, questo, che i due avevano annunciato sui social lo scorso 20 luglio, dopo la proposta di lui corredata da immancabile anello.

L'anello con cui Evan ha chiesto in sposa Miranda

Una cerimonia intima e toccante

Era lo scorso 20 luglio quando Evan Spiegel – miliardario oggi ventiseienne – chiedeva la mano di Miranda Kerr. Poco meno di un anno dopo, la proposta si è concretizzata in un matrimonio intimo che i due, separati da otto anni di differenza e da un figlio (di lei, avuto dall’ex marito Orlando Bloom), hanno celebrato nel giardino della loro casa a Brentwood, in California. Solo 40 gli invitati, per una cerimonia intima e a sorpresa organizzata dalla stessa Miranda. Secondo le indiscrezioni, pare i che i due fossero molto commossi, e che abbiano letto le loro promesse sulle note When You Wish Upon a Star, toccante canzone scritta da Ned Washington sulla musica di Leigh Harline. In fondo, che la loro fosse una relazione seria, era chiaro fin da subito. All’inizio, Miranda Kerr ed Evan Spiegel – che si conobbero nel 2014, durante una cena di gala organizzata da Louis Vuitton – erano solo amici. Ma ben presto, da quell’amicizia nacque un amore, confermato dalle prime paparazzate nel 2015 e confermato poi sui social dai protagonisti. Nel 2016, ecco la proposta, con preziosissimo anello (2.5 i carati del diamante). “I said yes”, scriveva la Kerr sul suo profilo Instagram. E quel sogno, ieri, è divenuto realtà. Con buona pace dei loro sensi, visto che Miranda tempo fa aveva dichiarato: «Non faremo sesso fino al matrimonio. Evan è un tradizionalista».

Miranda Kerr ed Evan Spiegel al Fifth Annual Baby2Baby Gala

Non solo Miranda

Evan Spiegel è una sorta di genio dell’informatica. È infatti il co-fondatore (insieme a Bobby Murphy) di Snapchat, uno dei social rivelazione degli ultimi anni, sbarcato a Wall Street a inizio 2017. E non è il solo, tra gli imprenditori 2.0, ad aver conquistato il cuore di una bellissima delle passerelle o del grande schermo. Se Pamela Anderson ha di recente dichiarato tutto il suo amore per Julian Assange, fondatore di Wikileaks (anche se la natura della loro relazione è ancora un mistero), è invece ufficiale la relazione tra Amber Heard – ex moglie di Jhonny Depp – ed Elon Musk, amministratore delegato di Tesla (che ha, tra le sue ex, anche Cameron Diaz e Talulah Riley), così come è solidissimo il matrimonio tra Poppy Montgomery e Shawn Sanfort, dirigente di Microsoft. C’è poi una coppia che, dallo schema, esula un po’: è quella formata dalla tennista Serena Williams e da Alexis Ohanian, fondatore di Reddit (portale di intrattenimento e social news) e suo promesso sposo. E c’è persino chi, dai geni della Silicon Valley, ha più volte attinto: dopo la storia con Jack Dorsei, CEO di Twitter, la bella Lily Cole ha fatto un figlio con Kwame Ferreira, fondatore di Kwamecorp. Senza contare i flirt mai confermati e i tira-e-molla: Emma Watson con William Kneith di Medallia (un’azienda di software); Allison William della serie tv Girls con Ricky Van Veen del sito umoristico College Humor; la modella Kristy Heinze e il presidente della Netscape Communications Corporation James H. Clark. E si potrebbe continuare all’infinito. Per la serie, pupe e secchioni… 

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky