Caricamento in corso...
04 luglio 2017

Emily Ratajkowski: "Nessuno lavora con me perché ho il seno troppo grande"

print-icon
Emily Ratajkowski: "Nessuno lavora con me perché ho il seno troppo grande"

Emily Ratajkowski viene discriminata nel mondo del lavoro perché, a suo modo di vedere, ha il seno troppo grosso. Ebbene sì, può succedere anche alle super-modelle.

Emily Ratajkowski viene discriminata nel mondo del lavoro perché, a suo modo di vedere, ha il seno troppo grosso. Ebbene sì, può succedere anche alle super-modelle.

La denuncia di Emily Ratajkowski al mondo del lavoro: “Mi discriminano perché ho il seno troppo grosso”. La modella e attrice racconta, ai microfoni dell’Harper’s Bazaar, il suo punto di vista sul perché ultimamente avrebbe difficoltà a trovare nuovi lavori.

Emily Ratajkowski: tutta colpa del seno troppo prosperoso

Emily Ratajkowski è fermamente convinta che il mondo della lavoro la stia snobbando per colpa del suo seno, troppo grande e troppo prosperoso. La super-modella di 26 anni si è gettata nel mondo del cinema con Gone Girl, ma è comunque dell’idea che i produttori siano riluttanti a proporle nuovi ruoli e nuovi lavori a causa delle dimensioni del suo seno.

La confessione è giunta nel corso di un’intervista ai microfoni dell’Harper’s Bazaar: “Da un po’ di tempo mi succede questa cosa, la gente mi guarda e pensa: ‘Oh, è troppo sexy’. Ormai essere così sexy va contro il concetto stesso dell’essere donna, è quasi un simbolo di misoginia. La gente non lavora con me perché il mio seno è troppo grande”. Emily Ratajkowski non sembra capacitarsi di quello che le sta succedendo in questo periodo: “Che c’è che non va con le tette? Sono un meraviglioso aspetto della nostra femminilità che andrebbe celebrato. Insomma, chi se ne importa se sono così? Sono splendide quando sono grandi e quando sono piccole!”

Emily Ratajkowski affronta la battaglia contro gli haters che la criticano per il suo profilo Instagram, dove ogni giorno la modella si mostra nuda o quasi. A suo modo di vedere, Emily non sembra aver alcun problema con questo genere di critiche: “Non ho problemi con questo tipo di conseguenze, semplicemente perché spiegano meglio e approfondiscono il mio punto di vista sulla questione”.

Nel corso dell’intervista per la versione australiana dell’Harper’s Bazaar, la Ratajkowski racconta anche qualche dettaglio della sua vita in compagnia del fidanzato, Jeff Madrid: “Il mio fidanzato è pieno di autostima è ed cresciuto da solo con sua madre, quindi la sua ammirazione per le donne è spontanea e naturale. Non è solo una questione di ‘Oh sì, le donne non sono niente male’, Jeff ama profondamente le donne e le rispetta, e per questo ama anche me e tutto quello che rappresento!”

Emily Ratajkowski foto su Instagram

Le battaglie femministe di Emily Ratajkowski

Nel 2016, Emily Ratajkowski si è fatta fotografare con Kim Kardashian, entrambe bellissime e, soprattutto, entrambe in topless. La foto ha suscitato non poca attenzione e non poche critiche, costringendo la modella a spiegare il suo punto di vista sul femminismo e sul sentirsi belle con il proprio corpo. Ai tempi, Emily aveva dichiarato: “Tutto questo preconcetto che se Kim Kardashian si fa un selfie nuda allora è perché sta cercando attenzione deve finire. Non è questa la verità. Una donna può cercare attenzione e fare una dichiarazione allo stesso tempo. Le due cose non si escludono a vicenda”.

Poco tempo dopo, Emily Ratjkowski ha ribadito il concetto, elaborandolo in una spiegazione più chiara che punta a dare una vigorosa stoccata al patriarcato: “A volte la società si convince che le donne non possano essere politicamente attive, femministe e sexy allo stesso tempo”.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky