Caricamento in corso...
04 luglio 2017

Sophie Turner: "La mia educazione sessuale la devo al Game of Thrones"

print-icon
Sophie Turner: "La mia educazione sessuale la devo al Game of Thrones"

Sophie Turner, l’attrice volto di Sansa Stark del Trono di Spade (Game of Thrones in inglese) è stata reclutata dal casting della serie televisiva quando aveva 12 anni, e quando ne aveva 15 la prima stagione è andata in onda in TV. Si può dire che i Sette Regni, in qualche modo, la abbiano cresciuta?

Sophie Turner deve moltissimo del suo successo alla serie televisiva del Trono di Spade, e non solo: di recente la splendida attrice che interpreta Sansa Stark ha dichiarato di dovere buona parte della sua educazione sessuale proprio a Game of Thrones. Tutti di guadagnato per il suo fidanzato, Joe Jonas!

Sophie Turner: educazione sessuale secondo i Sette Regni

Sophie Turner ha 21 anni ed è semplicemente incantevole: il suo personaggio nel Trono di Spade è stato protagonista di alcune delle più cruente e grafiche scene di sesso dell’intero show mentre lei non aveva ancora superato i 20 anni – e in qualche modo quest’esperienza l’ha educata sul sesso, di cui non sapeva quasi nulla. “Inizialmente mi facevano leggere il copione dall’inizio alla fine, e poi gli sceneggiatori mi parlavano di queste cose così vivide,” ha dichiarato Sophie nel corso di un’intervista per la versione UK del Sunday Times. “La prima volta che ho sentito parlare di sesso orale è perché l’ho letto sul copione di un episodio. Ricordo di aver pensato: Wow, la gente lo fa davvero? Affascinante!

La criticata scena di abusi con Ramsay Bolton (Iwan Rheon)

Una delle scene più criticate del Trono di Spade è stata quella in cui la bella Sansa, sfortunata dalla puntata numero uno della prima serie, riceve il colpo di grazia, venendo brutalmente violentata da Ramsay Bolton dopo delle nozze a cui è stata praticamente costretta a sottoporsi. La scena ha provocato una grande quantità di critiche e proteste che inizialmente Sophie non riusciva a capire.

La scena, girata quando la Turner era molto giovane, non l’ha colpita come ci si sarebbe aspettato perché – per sua grande fortuna – nessuna donna attorno a lei era mai stata vittima di un simile sopruso. Quando le prime polemiche e richieste di boicottaggio sono arrivate alle sue orecchie, Sophie Turner ha capito che quella scena era molto, molto esplicita e soprattutto cruciale. “All’inizio pensavo che non avrei dovuto girarla, ma poi ci ho ripensato. Questo genere di cose accadeva e continua ad accadere ogni giorno, e se continuiamo a trattare l’argomento come se fosse un tabù non saremo mai in grado di permettere alle vittime di uscire allo scoperto senza dover provare vergogna”. Anche Iwan Rheon, attore e volto di Ramsay Bolton, ha dichiarato di essere stato parecchio nauseato dalla scena di stupro.

Il fidanzato di Sophie Turner è il musicista Joe Jonas

Di recente, Sophie Turner ha rivelato qualche piccolo piccante dettaglio riguardante la sua relazione con il musicista Joe Jonas, di cui sappiamo davvero poco. “La nostra è una relazione molto privata,” ha dichiarato Sophie, regalandoci almeno una conferma ufficiale che sì, i due stanno ancora insieme. Li abbiamo visti per la prima volta in circostanze “intime” lo scorso autunno, e da allora non si sono mai lasciati. Sembra che l’attrice abbia trovato in Joe Jonas una figura capace di normalizzare la sua vita che, per un bel po’ di anni, è stata dominata dal draconiano regime di registrazione del Trono di Spade. “Per un po’ di tempo mi sono isolata, e sono arrivata a dimenticarmi quello che trovavo divertente. Insomma, non uscivo più con gli amici, niente ristoranti, e non mi curavo molto. Fortunatamente le persone che ho incontrato negli ultimi tempi hanno saputo cambiare tutto questo. Mi hanno aiutata molto con le mie insicurezze: tutte le cose per cui prima mi tormentavo, ora posso finalmente dimenticarle”. 

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky