10 luglio 2017

Lena Headey di Trono di Spade: "Ho perso molti ruoli perché non flirtavo"

print-icon
Lena Headey di Trono di Spade

La splendida attrice di 47 anni Lena Headey, volto della terribile regina Cersei Lannister di Trono di Spade (Game of Thrones), ha appena posato per la rivista “The Edit”. Nel corso dell’intervista rilasciata, ha dichiarato di aver perso molti ruoli importanti per la sua scarsa attitudine a flirtare con i produttori.

Parole pesanti, quelle di Lena Headey sul mondo dello spettacolo sul piccolo e grande schermo. Dopo il grandioso successo della serie TV in cui recita il ruolo di Cersei Lannister, l’attrice rivela di aver perso molti ruoli per non aver saputo flirtare con le persone giuste.

Lena Headey non ha peli sulla lingua

L’attrice volto della terribile Cersei Lannister di Trono di Spade non ha peli sulla lingua. Da sempre la sua personalità forte la spinge a cercare ruoli sempre più ambiziosi, nella speranza di venire scelta sulla base del suo talento e non della sua bellezza. Sembra però che questa sua “risolutezza” nel non flirtare con i produttori l’abbia portata a perdere qualche lavoro. Lena Headey ha 43 e un fascino inglese che la rende incantevole e, a volte, soggetto delle attenzioni sbagliate di qualche malintenzionato. Sembra infatti che più volte nel corso della sua carriera in Hollywood l’attrice abbia sperimentato che cosa vuol dire “sessismo”. Invecchiare, per Lena, non è mai stato un grosso problema: tutto l’opposto. Mentre le sue colleghe si aiutano con qualche ritocco, Lena è felice del tempo che scorre poiché, con ogni anno che passa, il suo obbligo di essere sempre bellissima si affievolisce sempre più. Lena Headey è stata intervistata dal “The Edit” insieme a Maisie Williams, raccontandosi in maniera del tutto inedita.

Le pressioni per il suo aspetto

“Quando avevo 20 anni facevo un sacco di videocassette per le audizioni negli States,” ha spiegato Lena Headey al giornalista. “Uno dei direttori del casting mi ha detto: ‘Gli uomini portano a casa queste videocassette e si domandano: chi di queste attrici mi farei?’” Lena Headey si è detta sgomenta da questo genere di abitudine nel casting delle donne. “Non ho mai giocato ad inserirmi nelle audizioni per flirtare con i produttori. Non lo ho mai fatto. Anche se questo potrebbe essermi costato qualche ruolo importante, sono davvero felice di non averlo fatto”. L’integrità del proprio orgoglio, del resto, è una delle poche cose che non si possono ricomprare una volta perdute.

Ora che ha passato i 40 anni, però, Lena Headey sente che questo genere di pressioni si sono allentate molto. “È più semplice ora che ho qualche anno in più, e sono più felice. Posso interpretare donne che non devono per forza essere bellissime. Era una cosa che non riuscivo a sopportare: gli uomini del cinema possono essere anche solo “interessanti”, ma per le donne è tutto diverso: devi essere bellissima e molto, molto magra. Altrimenti sei fuori”. Lena Headey mette in evidenza anche la questione secondo cui per una donna è molto più difficile ricevere l’attenzione giusta. “Ne parlavo proprio tempo fa con un’altra attrice. Le ho detto che per una donna far passare un messaggio è molto più difficile che per un uomo. Insomma, appena lui apre bocca tutti pensano: wow, che idea grandiosa. Ma io l’avevo già detto almeno 19 volte prima, venendo completamente ignorata”. 

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky