Caricamento in corso...
10 luglio 2017

Kate Middleton: è stata rinviata la sentenza sulle sue foto in topless

print-icon
Kate Middleton rinvio processo foto topless

Il processo che riguarda Kate Middleton e le sue foto in topless è stato rinviato a settembre: la famiglia reale si è dichiarata scioccata di questa decisione da parte del tribunale di Nanterre: tanta delusione anche per la duchessa di Cambridge che dovrà aspettare la fine dell’estate per vedere la conclusione di questo travagliato percorso.

Si sa che la famiglia reale sia molto riservata per quanto riguarda la privacy e tutto ciò che viene condiviso con il pubblico delle loro vite private, così la notizia che il tribunale di Nanterre abbia rinviato la sentenza sulle foto in topless che riguardano Kate Middleton ha provocato una forte delusione sia nella duchessa di Cambridge che in tutto il resto della famiglia. La Middleton doveva entrare in aula proprio lo scorso 4 luglio, ma il tribunale ha deciso di posticipare la sentenza a settembre: lei si è dichiarata distrutta e umiliata. Lo stesso avvocato della famiglia reale ha letto in aula una lettera scritta dal principe William che ha raccontato tutta la vicenda e non ha nascosto le difficoltà della coppia nell’affrontare questa imbarazzante questione.

Kate Middleton: le foto in topless e lo scandalo

Il fatto è accaduto nel 2012 quando la coppia reale si era recata in Francia per trascorrere alcuni giorni nella villa di un membro della famiglia, per poter godere di un po’ di privacy e di relax. Alcuni fotografi però sono riusciti ad introdursi nella tenuta e a scattare alcune foto che ritraevano Kate Middleton in topless. Gli scatti erano stati immediatamente pubblicati dalla rivista Closer e avevano fatto in poche ore il giro del mondo. Il principe William aveva scritto una lettera da far leggere al suo avvocato in tribunale, in cui affermava che la famiglia reale fosse consapevole del rispetto che i francesi nutrivano per i loro ospiti e per la loro privacy, ma ciò che era successo in quell’occasione era stato particolarmente scioccante: così i duchi di Cambridge hanno fatto causa al giornale Closer chiedendo un risarcimento di ben 1 milione e mezzo di euro. L’avvocato della difesa ha sostenuto invece che, trattandosi di personaggi pubblici, i giornalisti sarebbero stati giustificati a pubblicare foto che li ritraggono: d’altronde gli stessi William e Kate avrebbero acconsentito a far diventare la loro vita privata di dominio pubblico, lasciando filmare il loro matrimonio e trasmettendolo in diretta mondiale. Secondo l’avvocato della difesa quindi, le foto non avrebbero violato la privacy, ma li avrebbero messi in luce positiva.

Una relazione forte, oltre le difficoltà: Kate e William sono inseparabili

William e Kate hanno sempre dimostrato di amarsi e di avere una relazione forte, capace di superare qualunque difficoltà: questo è uno dei casi in cui il principe William si è battuto per preservare la privacy della propria moglie e conseguentemente quella di tutta la famiglia. Non sono mancate anche alcune difficoltà all’interno della loro relazione, come quando William è stato immortalato mentre flirtava con una modella in vacanza con gli amici in Svizzera, o quando Kate l’ha minacciato per il suo compleanno di non bere di nuovo con gli amici per evitare di mettere in cattiva luce la famiglia. Malgrado i possibili sentori di crisi, la coppia è sempre insieme, più forte che mai e con due meravigliosi bambini che tutto il mondo invidia: si può dire a tutti gli effetti che la loro relazione sappia sfidare qualunque nuvola nera.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky