Caricamento in corso...
13 luglio 2017

Woody Allen: le Femen in topless interrompono il suo concerto ad Amburgo

print-icon
Woody Alen concerto FEMEN

Woody Allen, da alcune settimane, è impegnato a suonare il clarinetto come membro della New Orleans Jazz Band. Durante il concerto tenutosi ad Amburgo, l’esibizione è stata fermata a causa di un’interruzione delle FEMEN in topless: ecco i dettagli della vicenda.

Woody Allen, oltre ad essere attore, produttore e regista, è un talentuoso musicista appassionato di clarinetto. Da alcune settimane è impegnato in un tour insieme alla New Orleans Jazz Band e, durante l’esibizione tenutasi ad Amburgo, il famoso genio statunitense è stato interrotto. Due attiviste del noto movimento FEMEN si sono presentate sul palco in topless, gridando a voce alta una lettera scritta da Dylan Farrow, figlia adottiva del regista che in passato ha spesso mosso accuse di abusi nei confronti del padre adottivo.

Woody Allen in tour e l’interruzione delle FEMEN ad Amburgo

Allen ha da sempre coltivato una forte passione per la musica, e in particolare per il clarinetto, e da alcuni decenni ormai suona in gruppi jazz, solitamente nella sua adorata New York, ma in alcune occasioni anche nel resto del mondo. Martedì sera, insieme alla New Orleans Jazz Band, Woody Allen si è esibito ad Amburgo, ma durante il concerto si è scatenato un caos inaspettato a causa dell’arrivo di due esponenti del movimento FEMEN. Dopo circa 21 minuti dall’inizio dell’esibizione, le manifestanti sono salite sul palco a seno scoperto e hanno tentato, prima di essere allontanate dalla sicurezza, di leggere una lettera della figlia adottiva di Allen, Dylan Farrow, che in passato ha mosso numerose accuse di abusi nei riguardi del padre adottivo. In merito alle passate dichiarazioni di Farrow, alcuni Pubblici Ministeri del Connecticut hanno aperto un’indagine su Allen, ma il famoso regista per il momento non deve rispondere di alcun capo di imputazione. Nonostante questo le FEMEN hanno comunque protestato contro la “cultura del silenzio” che circonda il caso. Quasi un anno fa, tramite l’Hollywood Reporter, anche Ronan Farrow, fratello di Dylan, aveva condannato il silenzio della stampa americana su questa delicatissima questione. Il regista e i componenti della band hanno reagito con grande tranquillità, attendendo l’intervento della sicurezza, e hanno ripreso l’esibizione mentre le manifestanti venivano allontanate.

FEMEN: quando la protesta si tinge di rosa

FEMEN è un movimento femminista di protesta ucraino fondato a Kiev nel 2008. Il movimento è diventato famoso a livello internazionale per la pratica di manifestare mostrando il seno contro il turismo sessuale, il sessismo e altre discriminazioni sociali. Non una moda di passaggio, ma un gruppo di donne consapevoli della necessità di intervenire concretamente nella rivoluzione di alcune questioni sociali e civili: dall'aprile del 2010 infatti il movimento sta considerando l'idea di diventare un partito politico per partecipare attivamente alle elezioni parlamentari. Protagoniste di numerosi interventi, le esponenti di FEMEN sono impegnate nella difesa dei diritti delle donne e in quest’ultima occasione il loro obiettivo è stato portare alla luca la spinosa e delicata questione che coinvolge Woody Allen e la figlia adottiva Dylan. Woody Allen e Mia Farrow ebbero una relazione dal 1980 al 1992, da cui nacque nel 1987 il piccolo Ronan Farrow, e ne adottarono altri due, Moses e Dylan. Dopo il divorzio, Allen sposò Soon-Yi Previn, una delle figlie adottate da Farrow durante un suo precedente matrimonio, con il compositore e direttore d’orchestra André Previn. Ancora le autorità giudiziarie non si sono espresse, ma le FEMEN, con il loro intervento, hanno portato alla ribalta questa difficile situazione.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky