27 luglio 2017

Robert Pattison: "Sono stato espulso da scuola", ecco perché

print-icon
Robert Pattison: "Sono stato espulso da scuola", ecco perché

Il “senso degli affari” a Robert Pattinson non è mai mancato. Nell’ultima intervista, l’attore ha rivelato il vero motivo per cui è stato espulso dalla scuola elitaria di Londra che stava frequentando quando era ragazzo.

Traffico illecito di riviste pornografiche: ecco il reato di cui si sarebbe macchiato Robert Pattinson nel corso della sua breve (ma intensa) esperienza scolastica nella scuola di prestigio londinese. “Ci facevo un sacco di soldi,” ricorda oggi con un malizioso sorriso sulle labbra.

Robert Pattinson: businessman si nasce

Nel corso di un’intervista per Sirius XM, l’attore Robert Pattinson, noto per il suo ruolo da sex symbol e vampiro luccicante nella saga di Twilight, ha confessato il vero motivo per cui è stato espulso dalla scuola di prestigio che stava frequentando. “Rubavo le riviste osé e le rivendevo a scuola. Nessuno sapeva veramente cosa farsene, tanto, eppure le prendevo e le rivendevo per un sacco di soldi”.

Il fiuto, a Pattinson, non mancava di certo. Quello di cui forse era completamente sprovvisto era l’istinto di sopravvivenza: “Andavo al negozio e ne prendevo due o tre per nasconderle nel mio zainetto. Mi presentavo lì con la divisa scolastica, che era un po’ pericoloso. Poi alla fine ho preso confidenza con il mestiere, e ne rubavo scaffali interi”. Sfortunatamente il suo diabolico racket non poteva andare avanti per sempre. A tradirlo non è stata la sua scarsa capacità di mimetismo durante i furti, ma sono stati i suoi compagni di scuola a cui rivendeva i giornali a prezzi da usura. “Ricordo che il proprietario del negozio ha urlato ‘HEY!’ e mi sono voltato di colpo: due dei miei amici hanno cominciato a correre verso l’uscita e io mi sono allontanato. Purtroppo, però, non avevo chiuso bene lo zaino”. La scena successiva è quella che ci immaginiamo tutti: “Alla fine me ne stavo lì seduto mentre il proprietario del negozio tirava fuori tutte queste riviste, molte riviste, dal mio zaino. Erano i tempi delle riviste a luci rosse con dentro le videocassette, e io me ne stavo lì, completamente umiliato, mentre tutti gli acquirenti del negozio più vecchi di me mi guardavano con disgusto”.

Fortunatamente Robert Pattinson ammette di essere stato particolarmente stupido a compiere un atto così sconsiderato. “Lì per lì ho tentato di accampare scuse, non volevo che chiamasse la polizia o i miei genitori. Poi, due giorni dopo, tutti i miei compagni di scuola hanno iniziato a fare la spia su di me”.

Twilight: troppo bello per essere vero

Nel corso dell’intervista, Robert Pattinson ha dichiarato di aver quasi rischiato di perdere il suo ruolo in Twilight per aver preso troppo sul serio la parte di Edward Cullen, il vampiro. I produttori lo hanno subito apostrofato, spiegandogli che se voleva la parte doveva cambiare immediatamente registro.

Attualmente, Pattinson si gode una deliziosa relazione con FKA Twigs, cantante R&B che ha preso il posto di Kirsten Stewart nel cuore del nostro bello e impossibile. L’attore ammette che frequentare una star è particolarmente difficile: “Molte persone credono soltanto di volere una relazione con te: il problema è che quando cominciano ad avercela, si rendono conto che non è quello che vogliono davvero. Insomma, mi sono beccato un po’ di pazzoidi. Non puoi fare niente con certe persone, la relazione diventa troppo sbilanciata”.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky