02 agosto 2017

Game of Thrones, Gwendoline Christie si rimette in forma: hot!

print-icon
Game of Thrones, Gwendoline Christie si rimette in forma: hot!

Ottenere una parte nella serie televisiva di Sky Atlantic Il Trono di Spade richiede tenacia e dedizione. Soprattutto quando, per avere il ruolo, c’è bisogno di qualche ritocco al proprio stile di vita. Gwendoline Christie racconta di come si è rimessa in forma per ottenere il ruolo di Brienne di Tarth. Duro lavoro e sacrifici… ma che risultato!

Non sarà Lena Headey o Sophie Turner, ma Gwendoline Christie ha quel fascino a la Sigourney Weaver che ci arruola tutti e subito dalla sua parte. Statuaria, giunonica, pelle perfetta: in una parola, Gwendoline è bella, e porta allo show quel tipo di fascino un po’ incompreso che abbiamo lentamente imparato ad amare. Merito è, soprattutto, del talento dell’attrice che interpreta Brienne.

Gwendoline Christie: super femminista alla riscossa

Nella sua interpretazione del personaggio di Brienne la Vergine, spesso chiamata anche Brienne la Bella a scopo canzonatorio, la splendida Gwendoline Christie si è guadagnata il titolo indiscusso di femminista grazie alla sua capacità di interpretare una donna così emancipata, in un mondo dove le nobili non possono facilmente arrivare a impugnare la spada. E per poter impugnare la spada sul set, di grinta Gwendoline Christie ne ha messa parecchia. Nel corso di un’intervista per il Radio Times di questa settimana, l’attrice ha raccontato tutti i piccoli grandi sacrifici a cui si è sottoposta per poter diventare Brienne. “Ho perso molto peso,” spiega, “Mi sono trovata un bravo personal trainer, ho fatto kickboxing, yoga kundalini e jogging”. Lo sport è diventato dunque un caposaldo del suo nuovo stile di vita, del tutto focalizzato all’ottenimento della parte. E poi, sono arrivare le rinunce: “Portavo i capelli lunghi e mi piaceva indossare tanto make-up, vestiti femminili e tacchi. Ho dovuto dire basta per fare spazio ad abiti sportivi unisex: non dovevo solo rimettermi in forma, dovevo cambiare completamente la mia postura e i movimenti”.

I produttori sono rimasti estasiati davanti ad una simile dedizione per un ruolo, e ben presto la straordinaria Brienne è riuscita a fare breccia anche nel cuore degli spettatori, guadagnandosi un posto di tutto rispetto tra i personaggi principali della serie. “Sono da sempre una grande fan di Martin. Dopo aver letto i suoi libri, ho capito che Brienne era destinata a me”.

Gwendoline Christie è richiestissima

Il suo fascino da Giunone dei nostri tempi, insieme a un grande talento per la recitazione, hanno dato una spinta incredibile alla sua carriera. Il ruolo di Brienne le stava a pennello, ma magari adesso la noterete con più ammirazione nel sequel del “Star Wars: Il Risveglio della Forza”, in arrivo a Natale, dove interpreterà per la seconda volta il Capitano Phasma. “Ho sempre amato l’idea di poter mettere in luce dei personaggi che normalmente non riescono ad emergere, che non riescono a inserirsi. Ho amato ogni singolo momento delle riprese di Game of Thrones, ma quando sono arrivate delle nuove proposte ero al settimo cielo: non vedevo l’ora di provare qualcosa di diverso. Come il mio personaggio di Top of the Lake, per esempio: una donna che non è capace di fare niente, che sta lentamente mandando a rotoli la sua vita”. Anche la storia di Gwendoline non è sempre stata rose e fiori: nonostante il suo talento, l’attrice ha un fisico troppo differente dai canoni estetici del grande e del piccolo schermo. Per lei, dopo la scuola di recitazione, è stato davvero difficile. “Mi avevano detto che dopo la scuola di recitazione sarebbe stata dura, per me. Ma non immaginavo così tanto”. Per fortuna, nella vita di Gwendoline è arrivata Brienne.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky

500 Cannot find class apps.skyit.components.pages.menu.SightlyJava_footer.