Caricamento in corso...
11 agosto 2017

Sharon Stone pubblica il suo provino per "Basic Instinct": il video

print-icon
Sharon Stone racconta di quando ha ottenuto la parte in Basic Instinct

Non possiamo immaginare “Basic Instinct” con nessuna attrice all’infuori di Sharon Stone. È matematicamente impossibile: lei, per quella parte, ci è nata. Eppure, durante i provini, la bella Sharon non era altrettanto ottimista.

Sharon Stone ha condiviso con il mondo un minuto del suo provino per il ruolo di protagonista (Catherine Tramell) nel leggendario film che l’ha resa un’icona sexy e ha fatto la storia della sensualità sul grande schermo: “Basic Instinct”. Il video sta facendo il giro del web, riaccendendo la fiamma di quei momenti sensuali.

Sharon Stone: il provino di Basic Instinct

Basta guardare quel provino di un minuto per capire che l’attrice era già perfetta per il ruolo di Catherine Tramell, e prima ancora di ottenere la parte. Sharon, ai tempi, aveva 34 anni e stava tentando di lanciare la sua carriera. Ora ne ha 59 e ha un Oscar sulla mensola. Nel video la vediamo flirtare, sensuale, con Paul Verhoeven, nei panni del detective Nick Curran. Il regista, rimasto estasiato dal suo talento nella parte della moglie manipolativa di Arnold Schwarzenegger in “Total Recall”, ha comunque preferito valutare con attenzione la capacità di Sharon Stone prima di ingaggiarla. “Catherine Tramell? Non è stato facile per niente ottenere quella parte,” ha raccontato l’attrice, “Hanno offerto la parte ad altre 12 o 13 donne prima di me, e tutte l’hanno rifiutata. Quindi ecco, non sono stata esattamente portata in trionfo sin dal momento in cui sono entrata nella sala di prova. Tutto il contrario: mi guardavano, poco convinti. Ma io sapevo che ero abbastanza per quella parte. L’ho capito subito quando sono arrivata”.

Una parte controversa

Il ruolo di Catherine Tramell, per il 1991, era fuori dagli schemi. Si trattava di una parte in cui la protagonista, bisessuale e omicida, avrebbe dovuto cimentarsi in scene di violenza, di sesso esplicito e nudo integrale. Le stesse caratteristiche che, ai tempi, fecero rinunciare Julia Roberts, Geena Davis, Kim Basinger e Meg Ryan, però, intrigarono Sharon Stone. Per fortuna! Per la parte, l’attrice ottenne 500 mila dollari, ma il film sbancò il botteghino con un totale di 353 milioni di dollari e convinse la critica, uscendo di scena con un Oscar e un Golden Globe. Rivedendo oggi, nel 2017, il film “Basic Instinct”, siamo tutti dell’idea che le scene non siano poi così estreme, ma per il 1991 dovevano essere davvero molto, molto spinte.

Nuovi progetti per Sharon Stone?

L’avanzare dell’età, per Sharon Stone, non è mai stato un sinonimo di riposo. La splendida attrice si è cimentata nel ruolo di Iris Burton nel film “The Disaster Artist” di James Franco. La pellicola arriverà nei cinema americani l’8 dicembre. L’anno scorso l’abbiamo vista al cinema con “Mothers and Daughters”. Da quando è stata colpita, nel 2001, prima da un aneurisma e poi da un infarto, l’attrice ha fatto di ogni anno della sua vita un momento speciale. Oltre alla fervente attività cinematografica, Sharon ha adottato tre bambini: Roan Joseph, Laird Vonne e Quinn Kelly. “La mezza età è per me un periodo di apertura mentale,” racconta Sharon, che non solo si batte per i diritti della comunità LGBTQ, ma è anche dichiaratamente bisessuale.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky