14 agosto 2017

Charlize Theron su Atomic Blonde: "Ero in crisi durante le riprese"

print-icon
Charlize Theron su Atomic Blonde: "Ero in crisi durante le riprese"

Pensavate che il ruolo della femme fatale sul grande schermo fosse il frutto di effetti speciali e di scene montate ad arte? Charlize Theron racconta le sue 10 settimane di fatica e dolore sul set di “Atomic Blonde”, il suo nuovo film. Un’esperienza che l’ha fatta “piangere dentro”.

Scopriamo insieme che prezzo ha dovuto pagare Charlize Theron, 42 anni, per poter interpretare il suo ruolo di donna pericolosa nel film “Atomic Blonde”. L’attrice ha raccontato di aver trascorso 10 lunghe settimane di sforzi fisici che si sono irrimediabilmente abbattuti anche sul suo rapporto con i figli.

Charlize Theron: troppo stanca per fare la mamma

Quando Charlize Theron ottiene una parte, vi si dedica anima e corpo, e senza risparmiarsi. Quello che però l’attrice non poteva immaginare era che la femme fatale di “Atomic Blonde” sarebbe stata innanzitutto “fatale” per lei. Il ruolo ha richiesto un tale sforzo psicologico e fisico da drenare tutte le sue energie, anche quelle emotive: sembra che la Theron abbia avuto difficoltà a tenere fede alle sue incombenze di mamma. Ma che colpa ne hanno i poveri Jackson, 6 anni, ed August, 2 anni? Nessuna, ma Charlize non può fare a meno di incolparsi per non aver potuto dedicare loro il tempo che avrebbe voluto. Nel corso della sua più recente intervista al The Mirror, Charlize Theron ha spiegato che cosa volesse dire interpretare un ruolo che riesce a portarti via anche l’anima: “Certe sere avevo addirittura dei problemi a prendere in braccio i miei bambini: i miei muscoli facevano troppo male. Tutto faceva troppo male. Il più grande mi saltava addosso per giocare, e il mio corpo gridava, ma ho sempre cercato di non farglielo vedere. Dopotutto erano solo 6 mesi”.

Presa a pugni, a calci e con due denti di meno

A quanto pare, le riprese di “Atomic Blonde” hanno messo duramente alla prova il fisico di Charlize Theron, che ha dichiarato di essere stata “presa a pugni, a calci, sbattuta contro un muro e che a un certo punto si è ritrovata con 2 denti in meno”. Sul set, infatti, l’attrice si è ritrovata a stringere i denti talmente forte da arrivare a spezzarseli, e ha dovuto ricorrere a interventi chirurgici d’urgenza: “Me li sono rotti e ho dovuto correre dal dentista per farli rimuovere: non è stato per nulla divertente”. L’attrice non è completamente estranea ad un ambiente così duro ed ostile: basti pensare che quando era piccola ha assistito a suo padre che sparava a sua madre, la quale tentava di proteggere lei e i suoi fratelli da abusi continui. Quando, nel 2015, ha finito le riprese di “Mad Max: Fury Road”, l’attrice si è ritrovata vicina alla paralisi per colpa di un’ernia al disco che si era causata facendo un salto mortale all’indietro. Una vita sul limite, sempre e comunque.

Charlize Theron interpreta il ruolo di Lorraine Broughton, una spia dell’MI6 nel periodo della guerra fredda. Nel corso delle riprese si è dovuta sottoporre a vari interventi e operazioni, e tutto per creare sulla pellicola un effetto di crudo realismo: “Volevamo che fosse intenso e realistico, e che tutti i pugni, i calci e i colpi alla testa presi da Lorraine in qualche modo arrivassero dritti anche allo spettatore. Non c’era proprio niente di sexy: mi sono spezzata dei denti, mi allenavo 5 ore al giorno e mi sono sottoposta a parecchi interventi. Ma ora sono come nuova. Quasi”. Per un po’, anche il regista temeva che Charlize non ce l’avrebbe fatta: “Tutti pensavamo: oh cielo, è ferita, non vorrà lavorare oggi. E invece arrivava sul set, prendeva il suo analgesico e ci chiedeva quando avremmo cominciato”.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky