Caricamento in corso...
23 agosto 2017

Belen Rodriguez risponde alle accuse del pilota: ecco la sua versione

print-icon
Belen Rodriguez

Belen Rodriguez è stata accusata di aver acceso una sigaretta durante un volo a bordo di un aereo privato, costringendo il pilota ad un atterraggio d’emergenza. Ora la showgirl ha risposto dando la sua versione e ha accusato il pilota, trovando il supporto della compagnia aerea.

La vicenda dell’atterraggio di emergenza di Belen Rodriguez è diventata virale in poche ore, lasciando tutti stupiti. Secondo quanto dichiarato dal pilota e dal personale di bordo, la showgirl avrebbe acceso una sigaretta durante il volo privato che stava portando lei e il compagno Andrea Iannone da Ibiza alla Grecia. L’atterraggio d’emergenza sarebbe stato quindi obbligato a causa dell’accensione dell’allarme antincendio. Dopo essere atterrati a Lamezia Terme, il pilota ha raccontato la sua versione dei fatti, trovando supporto nel personale a bordo del velivolo, mentre la Rodriguez ha smentito tutto davanti agli inquirenti, confermando invece che si trattasse solo di una sigaretta elettronica. Ora la showgirl ha raccontato più in dettaglio la sua versione e ha promesso di andare per vie legali contro il pilota, trovando il supporto della stessa compagnia aerea.

La versione di Belen Rodriguez: ecco che cosa è successo

La showgirl argentina ha confermato di aver acceso solamente una sigaretta elettronica e di essersi molto spaventata per l’accaduto perché non capiva da che cosa fosse scaturita la reazione del comandante. La Rodriguez ha confermato di aver avuto una sorta di attacco di panico e per questo motivo sarebbe intenzionata ad andare per vie legali. La sua versione dei fatti riporta che dopo l’accensione delle spie di emergenza, il pilota non abbia più voluto parlare con loro, inserendo il segnale di non disturbare. Malgrado Andrea Iannone avesse provato più volte a bussare alla porta e a chiedere informazioni su che cosa stesse succedendo, la coppia non ha mai ricevuto alcuna risposta. Così Belen ha iniziato a inviare messaggi ai parenti e alle amiche che riportavano la loro posizione, perché pensavano che quel volo fosse un rapimento. La coppia ha provato ansia e preoccupazione, non riuscendo a capire che cosa stesse accadendo. Se così fosse, sicuramente per il pilota della compagnia aerea potrebbero esserci diversi problemi in sede legale.

Il supporto della compagnia aerea

La stessa compagnia aerea Aviation Specialist avrebbe inviato un’email in cui sosteneva che il comportamento tenuto da Andrea Iannone e Belen Rodriguez durante il volo Ibiza - Heraklion sia sempre stato corretto e che le misure di sicurezza adottate dal pilota sarebbero state eccessive. L’email inviata a nome di Bryan Bellicini è stata diffusa da Belen Rodriguez tramite le Stories del suo profilo Instagram: la compagnia aerea ha proseguito inoltre affermando che si dissociano dalle azioni e dalle scelte prese dal pilota del volo, in quanto non pensano che ci siano stati gli estremi per tale decisione. Le misure di emergenza sono state tanto estreme che hanno fatto addirittura pensare alla coppia di essere nel mezzo di un rapimento, creando quindi una situazione di panico e di malessere. Anche se la sigaretta non fosse stata elettronica, la compagnia aerea non ha dubbi sul fatto che la situazione dovesse essere gestita in modo diverso, calmando prima di tutto i passeggeri e in seguito effettuando le manovre come da regolamento. Se in un primo momento il pilota stesso aveva accusato la showgirl argentina promettendole di andare per vie legali, ora lei stessa ha rivolto le medesime accuse al comandante: forse l’esito definitivo della vicenda si vedrà solo in seguito alle scelte della giustizia.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky