23 agosto 2017

Charlize Theron: è lei la nuova icona femminile per eccellenza

print-icon
Charlize Theron: è lei la nuova icona femminile per eccellenza

Se non avete già abbastanza motivi per idolatrare la figura di Charlize Theron è perché, probabilmente, non la conoscete ancora bene. Se c’è una donna del mondo dello spettacolo che dovrebbe guidare e ispirare le nuove generazioni, questa è proprio lei. Con la sua forza, la sua determinazione e i suoi denti stretti quando c’è bisogno di prendere in mano la situazione.

È lei l’atomica bionda, e non solo perché interpreterà il ruolo della protagonista nel nuovo spy movie sulla Guerra Fredda “Atomic Blonde”, ma perché ogni istante della sua vita è una sfida eccezionale, un nuovo confine che viene superato e uno spunto per fare della nostra vita qualcosa di grandioso.

Charlize Theron: forgiata dal fuoco della battaglia

Charlize Theron è nata il 7 agosto del 1975 a Benoni, in Sudafrica. Sin dai primi anni, la sua vita non è stata affatto semplice. Suo padre era un alcolizzato violento che picchiava sia lei che sua moglie: se un’altra ragazza avrebbe cominciato a soccombere al terrore di lì a poco, non lei. Una sera, sua madre ha preso in mano la situazione e ha letteralmente sparato con una pistola alla fonte dei loro problemi, uccidendo il marito sul colpo. La sparatoria è stata considerata autodifesa dai giudici, e la madre è stata libera di andare senza ulteriori accuse. Con un’infanzia così disfunzionale, però, per Charlize Theron non è stato affatto semplice integrarsi nella società. Dopo aver cambiato qualche scuola, l’attrice è giunta alla National School of Arts di Johannesburg. Il suo sogno era quello di fare la ballerina. Dopo il trasferimento a New York, però, e anni spesi a studiare balletto, un infortunio al ginocchio la riporta al punto di partenza, facendo chiudere prematuramente la sua carriera nella danza. Charlize si è arresa? Neanche per idea.

Reclutata per un litigio

Si trovava nell’Hollywood Boulevard, in banca, quando un agente l’ha notata. Stava cercando di incassare un assegno che le aveva inviato la madre, ma quando il cassiere lo ha respinto Charlize ha cominciato a urlargli contro. Il caso ha voluto che nella stessa banca ci fosse un talent scout, John Crosby, che ha notato il suo caratterino e la ha introdotta ad una scuola di recitazione e un po’ di agenti. Se da quel momento la sua carriera è sbocciata, è stato solo grazie alla sua risolutezza e alla sua determinazione nel dire di no ad alcuni ruoli che non l’avrebbero portata a nessuna parte.

Charlize Theron: la donna indipendente di cui abbiamo bisogno

Charlize Theron è stata naturalizzata cittadina degli Stati Uniti d’America nel 2007, e da allora ha adottato due bambini: Jackson e la piccola August. Si batte quotidianamente per i diritti delle donne, dei gay e anche degli animali. Non ha paura di andare da sola alle partite di basket, di coccolare sua mamma e viziarla con tutto quello che la sua carriera le permette di comprare e di battersi per i diritti di chi, come dice lei, non appartiene ad una “minoranza privilegiata”. Charlize ha fondato la “Charlize Theron Africa Outreach Project” nel 2007, una associazione benefica che punta a sensibilizzare i giovani sul tema dell’AIDS. Il progetto ha avuto così tanto successo che ha potuto stringere una collaborazione con la TOMS, la quale si è impegnata a fornire un paio di scarpe in Africa per ogni paio acquistato in America. Charlize Theron non è sposata, e non intende sposarsi fino a che tutti i gay non possiederanno uguali diritti agli eterosessuali.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky