25 agosto 2017

Fortunato Cerlino: prima figlia per il boss di Gomorra

print-icon
Fortunato Cerlino e Antonella Sava

Fortunato Cerlino, il boss Pietro Savastano della serie Gomorra, è diventato papà per la prima volta e annuncia sui social la nascita della sua bambina, Delfina. L’attore dichiara di essere decisamente un uomo “fortunato”.

Fortunato Cerlino, il boss di Gomorra, annuncia la nascita della sua prima figlia su Instagram. Con la foto di un paio di scarpette, “don Pietro Savastano” dà il benvenuto alla piccola Delfina, nata il 23 agosto alle 15.40.

Fortunato…di nome e di fatto

L’immagine è dolcissima: le mani dell’attore che sorreggono due scarpette blu con degli occhietti e un cuoricino e l’interno con disegnini colorati. Cerlino è completamente diverso dal personaggio che gli ha dato la fama a livello mondiale ma che l’ha ingabbiato nel panni del boss della camorra, cattivo, spietato, senza scrupoli. Difficile, per un attore formatosi a teatro, scrollarsi di dosso l’immagine di don Pietro Savastano e forse per questo ha preferito chiudere con la serie, facendo morire il personaggio.

Una coppia lontana dal glamour

Fortunato Cerlino oggi è un uomo felice, che gioisce per la nascita della piccola Delfina, nata dalla relazione con la photoeditor Antonella Sava, conosciuta nel 2015, in un periodo in cui non pensava assolutamente a impegnarsi in una relazione. Ma, si sa, l’amore è imprevedibile e Cerlino ammette di essersi innamorato follemente di Antonella, che lo fa sentire “fortunato” in ogni momento. Anche sulla paternità, il 46enne attore napoletano rivela di non aver avuto figli prima non per sua volontà. Fortunato Cerlino e Antonella Sava vivono nella periferia di Roma, lontani dai pettegolezzi, dal gossip e dal glamour che spesso accompagna i protagonisti dello spettacolo.

Un nuovo inizio per l’attore

Dopo aver lasciato il personaggio del boss Pietro Savastano, Cerlino ora è molto richiesto, anche sui set internazionali. L’attore aveva salutato la serie con un post su Facebook, in cui ringraziava la produzione: “Volevo ringraziare tutti quelli che hanno fatto di "Gomorra" un evento televisivo e cinematografico senza precedenti. Tutti quelli che hanno lavorato dietro le quinte perché senza il loro impegno, la loro passione, la loro fatica, nessuno di noi poteva esprimersi al massimo come invece è successo. Sono molto grato a quest'esperienza e lo sarò sempre. “ Ma il ringraziamento maggiore, Fortunato Cerlino lo aveva fatto al pubblico e al personaggio che gli ha dato la fama: “Poi ringrazio il pubblico che con amore, passione, talvolta sconcerto ma quasi mai indifferenza ha seguito questa avventura straordinaria. Infine ringrazio anche te, Pietro Savastano…lavorare con te e per te non è stato sempre facile, ho dovuto spostare molto me stesso per accoglierti, comprenderti, perché la mia natura è molto diversa dalla tua. Non sai quante volte avrei voluto essere un tuo amico per cambiare le tue parole e le tue azioni terribili, ma tu sei soltanto un personaggio, sei scritto, e allora ho rafforzato frequentandoti la compassione con la fervente speranza che guardando come hai distrutto la tua vita e quella degli altri i Pietro potenziali che vivono nella realtà possono in ogni momento cambiare le loro battute e quindi la loro vita . Per quanti di voi vorranno continuare a seguirmi ci rivedremo presto per altre grandi avventure. Grazie grazie grazie.”. Dopo l’addio a Gomorra, Cerlino ha partecipato a Inferno di Ron Howard, Senza fiato al fianco di Francesca Neri e Socialmente pericolosi con Vinicio Marchioni, per la regia di Fabio Venditti.

23 Agosto 2017, ore 15.40 ... benvenuta Delfina ❤️ @antonella.sava

Un post condiviso da @fortunatocerlino in data:

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky