31 agosto 2017

Vladimir Luxuria diventa modella per Coconuda

print-icon
Vladimir Luxuria

All’età di 52 anni, Vladimir Luxuria diventa modella. Il brand Coconuda ha scelto l’ex parlamentare per la nuova campagna pubblicitaria in onda dal 15 settembre. La scelta segna un traguardo importante per il movimento transgender.

Vladimir Luxuria prende il posto di Anna Tatangelo e diventa la nuova testimonial di Coconuda. Il brand italiano di moda lancia un messaggio importante con la scelta dell’ex parlamentare transgender, per una collezione adatta a tutte le donne.

Il sogno di sempre

Da ex naufraga e ex parlamentare a modella di un marchio di abbigliamento femminile: la carriera di Vladimir Luxuria non smette di regalarle sorprese. La transgender più famosa d’Italia si dice molto contenta e orgogliosa della scelta di Coconuda, soprattutto perché lo considera un grande traguardo e una grande vittoria. Sono anni, infatti, che Luxuria si batte perché vengano eliminati i pregiudizi e vengano riconosciuti i diritti delle persone transgender e si augura che la coraggiosa scelta di Coconuda serva a dare voce alle tante persone che faticano ad accettarsi e a farsi accettare. “Sono stata scelta per lanciare messaggi ben precisi su quanto sia importante accettarsi e amarsi. Io ho lottato tutta la vita per conquistarmi il diritto di indossare abiti femminili” sono state le prime parole dell’opinionista per commentare la notizia. Prima di Vladimir, il ruolo di testimonial del marchio Coconuda era andato a showgirl come Raffaella Fico, Fatima Trotta e Anna Tatangelo. La campagna pubblicitaria avrà inizio il 15 settembre, con spot televisivi, cartelloni e spazi pubblicitari su riviste e quotidiani. Lo slogan farà sicuramente discutere, vista la scelta del personaggio: Coconuda veste la femminilità.

Una vita controcorrente

Vladimir Luxuria - nata Wladimiro Guadagno – ha cominciato la carriera artistica a Foggia, la sua città natale, dove teneva spettacoli in alcune discoteche alternative. Nell’85 si trasferisce a Roma per studiare Lingue e Letterature Straniere e, contemporaneamente, comincia la carriera di attrice, giocando sulla propria ambiguità sessuale. Qualche anno dopo, ottiene la direzione artistica del “Muccassassina”, storico locale gay della capitale. Nel 1994 è tra gli organizzatori del primo Gay Pride italiano, svoltosi a Roma il 2 luglio, a cui parteciparono circa diecimila persone. Nel 2011 le viene assegnato il Gay Village Award come personaggio LGBT più amato. Dal 2013 è direttrice artistica proprio del Gay Village di Roma. Vladimir Luxuria si è sempre definita una transgender, non avendo mai cambiato definitivamente sesso ha sempre rifiutato la definizione di transessuale. Gli unici interventi a cui si è sottoposta riguardano l’elettrocoagulazione, per inibire la crescita della barba e, dieci anni fa, la rinoplastica e la mastoplastica additiva, “per adeguare la mia esteriorità alla mia interiorità”, aveva dichiarato. Negli ultimi anni è passata da opinionista tv a conduttrice televisiva, da speaker radiofonica a scrittrice, con una breve parentesi, nel 2006, come parlamentare iscritta nei banchi di Rifondazione Comunista. La sua elezione suscita molto scalpore, anche perché diventa la prima parlamentare transgender ad essere eletta in un Parlamento europeo. Successivamente, Vladimir si è detta estranea ad ogni partito politico, pur non abbandonando la lotta per la difesa dei diritti civili. E ora questa nuova esperienza come modella e testimonial per un marchio di abbigliamento femminile, che farà sicuramente molto discutere.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky