Caricamento in corso...
07 settembre 2017

Kim Kardashian e Kanye West: il terzo figlio nascerà a gennaio

print-icon
Kim Kardashian e Kanye West: il terzo figlio nascerà a gennaio

La famiglia di Kim Kardashian e Kanye West si allargherà presto: dopo North e Saint, arriverà a gennaio un terzo bambino. Ma, questa volta, a portarlo in grembo non sarà Kim: i due faranno infatti ricorso ad una madre surrogata

La notizia era già stata diffusa tempo fa: Kim Kardashian e Kanye West hanno intenzione di allargare la famiglia. Ma, questa volta, il bambino arriverà da una madre surrogata. I dottori, alla star di “Al passo con i Kardashians”, una nuova gravidanza l’hanno sconsigliata, “costringendo” i due a trovare una soluzione.

113.000 dollari… ben spesi!

Dopo North e Saint, in casa Kim Kardashian – Kanye West è tempo di pensare al terzogenito. E, lo scorso giugno, voci riprese dai magazine di tutto il mondo hanno iniziato a dar per certo il ricorso, da parte dei due, ad una madre surrogata. Kim, nel corso delle due precedenti gravidanze, ha infsatti sofferto di problemi di salute abbastanza seri, al punto da portare i dottori a sconsigliarle di rimanere nuovamente incinta. Così, per la coppia, si è aperta la possibilità di far portare in grembo il loro terzo bambino ad un’altra donna. Secondo il gossip, Kim Kardashian – che, al centro dell’attenzione, ci finisce generalmente per i suoi scatti hot - e consorte si sarebbero rivolti ad un’agenzia specializzata nella pratica della maternità surrogata, pagando 113.000 dollari l’intera “operazione”. Alla donna in questione avrebbero fornito un regime alimentare da seguire, così da conoscere in anticipo di cosa il bambino, nei 9 mesi di gravidanza, si sarà nutrito. Inoltre, alla madre surrogata (che pare essere un’afroamericana tra i 20 e i 30 anni, sposata da cinque), sono state proibite saune, tinture per capelli e il consumo di pesce crudo. Oggi, sembrerebbe che – per la nascita del terzogenito di Kanye West – ci sia una data: gennaio 2018. E che sarà una femminuccia. Sempre secondo il gossip, Kim e Kanye pagheranno la donna 45.000 dollari, in 10 rate mensili da 4.500. Con un deposito iniziale di 68.000 dollari. E se i bambini dovesse essere più di uno, ci sarebbero per lei 5.000 dollari in più per ogni “fratellino”.

Problemi di salute e pensieri profondi

A spingere Kim Kardashian e Kanye West a ricorrere ad una madre surrogata, sarebbe stata la placenta accreta di cui soffre l’imprenditrice e star tv. Un problema serio, che consiste in un difetto della placenta e che potrebbe scatenare un’emorragia subito dopo il parto. Per questo, Kim non se la sarebbe sentita di rischiare. E avrebbe deciso di affidarsi ad una “mamma” in salute. A cui avrebbe impedito di fumare, di assumere alcool e droghe, di aver rapporti extraconiugali e, per le prime tre settimane dopo l’impianto, di fare sesso. L’accorto stipulato, prevedrebbe per Kanye e Kim l’assunzione della piena responsabilità legale e genitoriale nei confronti di quel bambino. La decisione di un terzo figlio, per la Kardashian, sarebbe stata rafforzata dal violento furto subito a Parigi lo scorso ottobre. Un episodio che le fece temere per la sua vita, e che ha fatto nascere in lei la decisione di dedicarsi anima e corpo alla sua famiglia. «Nulla è per me più importante della mia famiglia: è così bello sapere di avere a casa un micro mondo tanto sicuro. E se per qualche motivo dovessi lasciare questa terra troppo presto, vorrei che i miei figli avessero a casa una rete di sostegno che permettesse loro di stare bene anche senza di me» ha dichiarato Kim lo scorso aprile, parlando della volontà di far crescere ulteriormente la sua famiglia.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky