07 settembre 2017

Heath Ledger: il commovente ricordo della sua fidanzata Naomi Watts

print-icon
Heath Ledger: il commovente ricordo della sua fidanzata Naomi Watts

Naomi Watts e Heath Ledger si sono frequentati per due anni dopo essersi conosciuti e innamorati sul set di “Ned Kelly”, uscito nel 2003. I loro destini si sono incrociati e da allora, nonostante tutto quello che è successo, sono rimasti intimamente legati l’uno all’altra. Ora che lui non c’è più, in lei, il ricordo di quegli anni, è ancora più vivo che mai.

Parlando con i produttori dei film sulla vita del compianto Heath Ledger, Naomi Watts ha confessato le emozioni provate quel fatidico giorno, il 22 gennaio 2008, alla scoperta della sua morte.

Naomi Watts: il ricordo di Heath ledger è ancora vivo

I due si sono incontrati sul set di “Ned Kelly”, nel 2002, e si sono frequentati fino al 2004. Non ci è voluto molto prima che i loro sguardi si incrociassero e nascesse una toccante storia d’amore. Nonostante sia passato molto tempo, il ricordo di Heath Ledger brucia ancora nel cuore di Naomi Watts. L’attrice si è confessata attraverso una brevissima intervista con i produttori del documentario “Io sono Heath Ledger”, che racconterà la sua vita attraverso la voce (e i teneri ricordi) di amici e parenti. L’attrice di “The Ring” ha rivelato alcuni dettagli commoventi della loro relazione combattendo, senza troppo successo, l’emozione. “È stato un giorno davvero triste,” ha cominciato Naomi, che già nel 2011 aveva descritto al More la loro “splendida relazione”. “Heath era un’anima speciale, ed è entrato nella mia vita per cambiarla per sempre,” ha dichiarato Naomi Watts, “Era anche un grande attore, ma io sapevo con certezza che c’era anche dell’altro. E per la sua piccola bambina è stata una vera tragedia”. Dopo la loro relazione, Naomi ha voltato pagina insieme a Liev Schreiber, con cui è rimasta fino al 2016 dopo 11 anni passati insieme.

“Io sono Heath Ledger”, tutto quello che sappiamo sul documentario

Il commento di Naomi Watts arriva in concomitanza con i primi trailer di “Io sono Heath Ledger”, il documentario dedicato alla vita dell’attore volto di Joker nella saga de “Il Cavaliere Oscuro”. Ben Harper, amico e musicista, lo ha descritto come “L’uomo più vivo del mondo: se non era un’esperienza sul limite, non gli interessava”. Un altro caro amico ha aggiunto: “Lui era sempre il regista. La recitazione era una scusa per fare quello che gli piaceva davvero,” e poi ancora, Ang Lee: “Se aveva un ruolo di supporto nello show, potevate stare certi che avrebbe rubato tutta la scena comunque”. Il vivo ricordo di Heath Ledger, un maestro della recitazione moderna, non si spegnerà così facilmente. La notizia della sua morte, inattesa, è sopraggiunta il 22 gennaio 2008. La causa del decesso è stata imputata a un cocktail letale di benzodiazepine, ossicodone e idrocodone. Il suo corpo è stato trovato dalla signora delle pulizie nell’appartamento di Manhattan, che si era presentata, come di consueto, per pulire casa. Nonostante i tentativi di rianimazione dei paramedici accorsi sul luogo, non c’è stato modo di aiutarlo. L’attore di 28 anni, che aveva appena finito di filmare “Il Cavaliere Oscuro”, è stato comunque omaggiato da una serie di premi per la sua straordinaria interpretazione del Joker.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky