Caricamento in corso...
12 settembre 2017

Selena Gomez shock: "Stavo per lasciare la musica"

print-icon
Selena Gomez shock: "Stavo per lasciare la musica"

Selena Gomez ha fatto il suo debutto al grande pubblico grazie al colosso dell’intrattenimento per bambini Disney. Indimenticabile il suo ruolo di Alex Russo nella celebre serie “I maghi di Waverly”, che l’ha fatta entrare per direttissima nel cuore di un’intera generazione di piccoli spettatori. Gli stessi che stanno crescendo, ogni giorno, insieme a lei e oggi si fanno chiamare selenators. Ma non è sempre stato tutto rose e fiori.

L’industria della musica è una giungla senza rimpianti, da affrontare con il coltello in bocca e l’istinto di sopravvivenza di Rambo. O sei tagliata per questo genere di cose, o ci si dimenticherà di te molto presto. Selena Gomez ha scoperto tutto questo quando era ancora giovanissima, e nonostante il suo talento l’abbia portata a diventare la regina di Instagram, anche lei ha avuto, di tanto in tanto, qualche ripensamento.

Selena Gomez: anche una stella, a volte, ha dei ripensamenti

Nel corso della sua più recente intervista al magazine Business of Fashion, Selena Gomez ha candidamente ammesso che, a un certo punto della sua carriera, circa 10 anni ha, aveva pensato di mollare tutto. Lei, che non è solita tenere per sé i suoi problemi, è da sempre un faro di speranza e di rassicurazioni nella vita dei suoi selenators, che la vedono più come un modello da imitare, piuttosto di una star irraggiungibile. “Ad un certo punto ero diventata famosa per cose che non erano direttamente collegate al mio lavoro,” ha raccontato Selena, “Ecco quando ho sentito che la mia passione stava allontanandosi sempre di più. E mi ha fatto tanta paura. Quando ero più giovane, questo lavoro per me era un gioco. Quando andavo alle fiere e venivano a vedermi 100 persone, ero sopraffatta dall’emozione. Crescendo, però, mi sono esposta alla verità dietro a certe cose, ed è stato in quei momenti che ho sentito che stava cambiando tutto”.

Selena Gomez voleva lasciare la musica

La consapevolezza di trovarsi in un mondo di squali ha lentamente sovvertito l’ideale giocoso che Selena Gomez, ancora bambina, si era fatta del suo lavoro: “Mi sono resa conto che era tutto molto difficile, e in alcuni momenti la situazione si faceva anche un po’ viscida. Non mi aspettavo che certe persone potessero volere certe cose, da me. La mia autostima è stata gravemente compromessa da alcune situazioni”. Un esempio pratico? Selena Gomez non ha mai amato posare in bikini, e l’improvviso interesse dei media e della società verso il suo corpo seminudo la ha spaventata parecchio: “Ricordo di essermi sentita parecchio violata, quando ero pio giovane, anche solo perché mi trovavo sulla spiaggia. Avevo 15 o 16 anni e i fotografi mi inseguivano sulla riva, mentre ero in costume. Non penso che nessuno sapesse chi ero davvero, ma quello che mi stava succedendo in quel momento non mi piaceva e, soprattutto, non riuscivo a comprenderlo del tutto. Odiavo sentirmi così. Poi è arrivata l’ultima stagione del mio show, avevo circa 18 anni. Lì è successo qualcosa. Ho iniziato a capire, sono diventata grande e mi sono innamorata [di Justin Bieber] per la prima volta. Stavano succedendo così tante cose, e io non sapevo gestirle”. E poi ancora: “Mi domandavo: quello che faccio mi piace davvero? Vale la pena di continuare? Guardavo i miei fan quando ero in concerto e pensavo che sì, ne valeva la pena, ma poi mi guardavo allo specchio e non mi piaceva quello che vedevo”. Poi, per fortuna sono arrivati i suoi amici. Sono stati loro a prenderla per mano e a consolarla. A farla andare avanti: “Mi hanno spiegato che siamo il risultato delle persone di cui ci circondiamo,” ha raccontato Selena, “Bisogna essere consapevoli di chi conosciamo, e che queste persone non sono necessariamente nostre amiche”.

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky