Caricamento in corso...
14 settembre 2017

Harrison Ford parla della storia con Carrie Fisher durante Star Wars

print-icon
Harrison Ford bacia Carrie Fisher

Innamorati come Han Solo e la principessa Leila in Star Wars, nella vita reale in molti hanno sempre avuto dubbi sulla loro amicizia. Cosa c’è stato tra Harrison Ford e Carrie Fisher?

Per la prima volta dopo tanto tempo, Harrison Ford ha deciso di rompere il silenzio sulla sua relazione con Carrie Fisher, avuta durante le riprese di Star Wars.

Più di un’amicizia

Lei lo aveva già confessato nella sua autobiografia, ma Harrison Ford non aveva mai voluto commentare quel gossip: fino a oggi, quando ha praticamente ammesso che tra lui e Carrie Fisher non c’è stata solo una semplice amicizia negli anni in cui hanno girato Star Wars. La storia tra la principessa Leia e Han Solo c’è stata anche nella vita reale ed è stata proprio Carrie a svelarlo appena qualche tempo prima di morire, nel suo libro “I diari della principessa. Io, Leia e la nostra vita insieme”, uscito nel 2016. In un’intervista rilasciata a GQ, Harrison Ford ha praticamente confermato quanto scritto da Carrie Fisher, ossia che sono stati insieme tre mesi durante le riprese di Star Wars: all’epoca lei aveva 19 anni e lui 33, ed era ancora sposato con sua moglie Mary Marquardt, da cui poi ha divorziato nel 1979 dopo quindici anni di matrimonio. Quando durante l’intervista è stato chiesto all’attore cosa ne pensasse di quanto scritto da Carrie nei suoi diari, lui non ha negato le sue parole: “Non so, sapete, con la recente morte di Carrie non credo sia una cosa di cui voglio parlare in questo momento”. Insomma, Harrison Ford non ha smentito la storia e, anzi, per la prima volta ha acconsentito a farsi porre una domanda su quella relazione così chiacchierata. Possiamo quindi dire che uno dei maggiori dubbi riguardanti il gossip intorno a Star Wars è stato finalmente svelato.

Il libro scandalo di Carrie Fisher

Carrie Fisher e Harrison Ford hanno tenuta nascosta per anni la relazione avuta sul set di Star Wars. Quando è uscito il libro autobiografico dell’attrice si è scatenato ovviamente un gran polverone, soprattutto perché l’interprete di Han Solo non ha commentato l’affaire descritto nel testo. Carrie Fisher rimase molto stupita di tutto il turbamento creato, commentando con un “ma è una storia di 40 anni fa!”. In molti hanno chiesto poi all’attrice se il suo ex partner fosse a conoscenza del fatto che lei avrebbe svelato quanto accaduto sul set, e la sua risposta è sempre stata affermativa. Anzi, Carrie ha anche rivelato che, prima della pubblicazione, ha inviato il libro a Harrison Ford, dicendo che non avrebbe mai pubblicato nulla che non avesse voluto. Nell’intervista a GQ, infatti, l’attore ha detto di essere stato avvertito del contenuto de “I diari della principessa” e, a quanto pare, non si è opposto alla pubblicazione.

La morte dell’attrice

Carrie Fisher è scomparsa il 27 dicembre 2016 in ospedale, dopo aver avuto un attacco di cuore su un volo diretto a Londra. Nonostante le cure e l’intervento immediato dei soccorsi, per la principessa di Star Wars non c’è stato nulla da fare: l’autopsia ha rivelato, qualche tempo dopo, che nel suo corpo erano presenti tracce di cocaina, eroina, oppiacei e MDMA, anche se non è stato possibile determinare quando Carrie avesse preso le droghe e se fossero state quelle le cause della morte. L’attrice ha sofferto di dipendenza da alcol e stupefacenti per anni, e ha combattuto strenuamente anche contro la depressione. 

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky