Caricamento in corso...
14 settembre 2017

Marilyn Manson insulta Justin Bieber: ecco cos'è successo

print-icon
Marilyn Manson e Justin Bieber

Tra tante persone, Justin Bieber ha deciso di far arrabbiare proprio Marylin Manson: non che in passato non si sia messo nei guai anche con altre star, ma stavolta sembra che abbia sbagliato proprio il bersaglio.

Mai fare arrabbiare Marylin Manson, soprattutto se sei Justin Bieber: ecco cosa ha detto la rockstar della popstar canadese.

Troppa arroganza, Justin!

Sembra che Justin Bieber si sia cacciato nei guai ancora una volta e stavolta non con una persona qualsiasi, bensì con Marilyn Manson: cosa gli sia saltato in mente di fare il galletto con il reverendo rock non è dato sapere, ma sicuramente se n’è pentito amaramente. Tutto è cominciato quando, durante il Purpose Tour, Justin Bieber ha iniziato a indossare delle magliette con sopra il volto di Marilyn Manson – cosa che già qualcuno ha immaginato non avrebbe fatto piacere al cantante. La popstar – che poi ha annullato il tour – ha anche deciso di vendere le magliette con la faccia di Marilyn Manson per la modica cifra di 195 dollari l’una, considerando ormai il volto del reverendo rock un suo marchio di fabbrica. Una mossa sbagliatissima, aggravata poi dal fatto che Justin, quando ha incontrato il cantante, ha avuto la pessima idea di dargli una pacca sulla spalla e dirgli in modo strafottente “Ehi, ti ho fatto tornare famoso!”. Tutto sbagliato, dall’inizio alla fine, e la reazione di Marilyn Manson pensate si sia fatta attendere? Assolutamente no.

Le parole di Marilyn

Marilyn Manson ha recentemente parlato di Justin Bieber in un’intervista in cui ha descritto in modo piuttosto colorito il giovane cantante, reo di aver fatto l’arrogante con una delle pietre miliari della musica internazionale. “La prima volta che l'ho incontrato aveva ancora addosso la maglietta con la mia faccia. E mi ha detto: ti ho fatto tornare famoso. È stato un vero pezzo di m***a a dirmelo con quell'arroganza. Faceva tanto il simpatico, tipo 'Hey fratello', e mi toccava mentre mi parlava. Io ero tipo: devi stare al tuo posto. Mi arrivi al c***o. Ok? Quindi stai calmo figliolo". Ma le cose non sono finite lì, perché Marilyn Manson ha deciso di fare un bello scherzetto a Justin Bieber, tanto per divertirsi un pochino. “Gli ho detto che avrei fatto il soundcheck allo Staples Center e avrei fatto Beautiful People. Ci ha creduto ed è venuto, perché era proprio quel tipo di stupido”. C’era un’altra cosa però che Marilyn Manson voleva sistemare prima di chiudere definitivamente la querelle con Justin Bieber, ed era la questione “magliette”. Sì, quelle in vendita a 195 dollari con la sua faccia, e la scritta “Più forte di Satana… Bieber”. Inizialmente si era detto che le t-shirt fossero state fatte con il permesso di Marilyn Manson, cosa che è stata negata dal cantante che, infatti, ha minacciato Justin Bieber di denuncia. “Hanno detto tipo sì, sappiamo di aver fatto tutto sbagliato, quindi ecco i soldi”. Insomma, non conviene scherzare con Marilyn Manson, visto che a quanto pare sa essere un vero diavolo!

Angelo e diavolo?

Non sarà a causa di questa brutta avventura, ma Justin Bieber ha deciso invece di avvicinarsi al Paradiso puntando molto sulla dimensione spirituale della sua persona e gettandosi anima e corpo nella diffusione del messaggio religioso. Cosa che l’ha spinto anche ad annullare il Purpose Tour (ma non la vendita del merchandising).

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky