09 ottobre 2017

Chris Hemsworth: "La carriera ha messo a rischio il mio matrimonio"

print-icon
Chris Hemsworth e Elsa Pataky

Non è tutto muscoli e testosteroni, Chris Hemsworth. L’attore divenuto famoso per Thor è anche il marito (innamoratissimo) di Elsa Pataky. Eppure, il suo matrimonio, è un tempo stato a rischio. E la colpa è stata tutta della sua carriera.

Digitando su Google “Chris Hemsworh arms” appaiono ben 692.000 risultati. A dimostrazione di quanto – il suo nome – faccia rima con la parola “bicipiti”. Eppure, il biondo attore classe 1983 – è molto più che il muscolosissimo Thor. È un attore apprezzato, è un marito (di Elsa Pataky, sposata nel 2010) ed è un papà (di ben tre bambini: Tristan, India Rose e Sasha).

Una carriera inarrestabile

Per l’edizione australiana di GQ, Chris Hemsworth si è messo a nudo. Per una volta, non in senso letterario. Lungi dal mostrare ancora una volta i suoi muscoli, l’attore ha parlato della sua vita a 360°. E non solo. Ha parlato anche di una questione che più di tutte gli sta a cuore: la salvaguardia dell’ambiente. «È spaventoso il pensiero di Donald Trump riguardo la questione dei cambiamenti climatici. Stiamo distruggendo il nostro pianeta: entro il 2040, non ci saranno più pesci commestibili nell’Oceano. Cosa lasceremo ai nostri figli?», si domanda un preoccupato Chris. Che, passionale e senza peli sulla lingua, smette i panni del supereroe. Per trasformarsi in quelli papà. Dalla moglie Elsa Pataky – attrice spagnola -, Hemsworth ha infatti avuto tre figli: India Rose (5 anni) e i gemelli Tasha e Tristan (3 anni). Ed è proprio di quel suo ruolo di marito e di padre, che nel corso dell’intervista ha parlato: «Io e mia moglie ci siamo innamorati, abbiamo avuto dei figli, non ci siamo visti per qualche anno, e poi ci siamo innamorati di nuovo. Dal punto di vista lavorativo, lei ha fatto sicuramente più rinunce di me. Avrebbe voluto che trascorressi più tempo a casa coi bambini, e lo avrei voluto anche io. Ma sentivo di essere ad un punto cruciale della mia carriera. Dovevo solo capire se impegnarmi in una relazione duratura, o se chiamarmi fuori», confessa. E, come è evidente, ha scelto la prima alternativa. Adesso, per lui, la priorità – e il segreto di un matrimonio lungo sette anni – è passare del tempo di qualità con la sua famiglia. E lo dice – secondo il giornalista – con la voce rotta dall’emozione. E con la paura di non riuscire a dare a loro il meglio.

L’importanza del dialogo

 «Quando hai dei figli, ogni pensiero e ogni momento del tuo tempo sono concentrati su di loro», dichiara il fratello di Liam Hemsworth (fidanzato di Miley Cirus). «È meglio non fissare appuntamenti la sera troppo spesso: perché la maggior parte delle giornate, sarai solamente troppo stanco per riuscire a fare qualcosa che non sia buttarsi nel letto». È un papà innamorato, Chris Hemsworth. E anche un marito. «Non ho mai scritto una lettera d’amore a Elsa, anche se non credo di dirle “Ti amo” troppe poche volte. Mia mamma mi racconta sempre che, quando era giovane, mio padre le scrisse una lettera e lei pensò: “wow, allora mi ama davvero!”, ma si sentiva stupida, perché che mio padre la amasse già lo sapeva. Solo, leggerlo aveva tutto un altro sapore. È come se quel sentimento fosse più profondo. Io, invece, preferisco fare una telefonata. Amo la comunicazione verbale», racconta. E, con sua moglie, confessa di parlare tanto. È proprio quello, che ha salvato il suo matrimonio. 

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky