10 ottobre 2017

Kate Middleton: perché Charlotte è una "reale", ma i nipotini no

print-icon
Kate Middleton e Charlotte: nipotini reali?

Tutti i figli di reali hanno diritto a un titolo nobiliare? Sì, ma non i figli delle figlie a quanto pare. Kate Middleton, dunque, è mamma di due royal children, George e Charlotte, ma i nipotini nati da quest’ultima potrebbero non ereditare alcun titolo.

Le regole dei reali d’Inghilterra, a quanto pare, sono piuttosto rigide per quanto riguarda l’eredità del titolo: Kate Middleton ha due royal baby con tutte le carte in regola, visto che sono figli di un principe, William. Ma a Charlotte potrebbe non andare “altrettanto bene”: i suoi bambini, quindi i nipotini di Kate, potrebbero non essere dei reali nonostante il sangue blu.

Kate Middleton: i suoi nipotini avranno il titolo nobiliare?

Ci sono possibilità che i nipotini di Kate Middleton, o meglio i figli nati da Charlotte, possano non ottenere automaticamente il titolo nobiliare proprio del loro sangue blu. Perché? Secondo le regole della monarchia inglese, “i reali” sarebbero soltanto i figli diretti di un esponente maschile della famiglia, a prescindere dal fatto che essi siano maschi o femmine. In realtà, questo provvedimento è in voga soltanto da pochissimi anni, ovvero dal 2013 quando, alla prima gravidanza di Kate, The Queen ha stabilito che, da quel momento in avanti, la discriminazione tra sesso maschile e femminile non avrebbe mai più avuto luogo per la successione. Quindi, anche se per il primo bimbo della coppia reale non é stata applicata la nuova regola, la sua sorellina, Charlotte, è legittimamente quarta in linea di successione per il trono d’Inghilterra. Garzie alla bisnonna, nemmeno il terzo figlio della bellissima duchessa di Cambridge, se maschio, potrà scavalcare il suo diritto alla corona inglese, anche se, dobbiamo dirlo, per ora l’unica cosa che desidera Charlotte è stare tra le braccia della sua mamma o del suo papà. Se per la secondogenita di Kate, dunque, non ci sono problemi riguardo il suo titolo nobiliare, questo potrebbe non valere per i suoi, di eredi: i nipotini della principessa Middleton, dunque, potrebbero non essere royal baby a tutti gli effetti. Questo privilegio, però, può essere concesso dalla Regina, come è già successo per i figli della principessa Anna, Zara Tindall e Peter Phillips, ma i loro genitori hanno declinato l’offerta. Anche il principe Edward, poi, anche se ai suoi eredi spettava di diritto in quanto figlio maschio della Regna, ha preferito che i suoi due figli fossero liberi dal titolo nobiliare: una scelta, forse, dettata dalla volontà di non caricare eccessivamente di diritti e –soprattutto – doveri la sua prole.

Kate Middleton e William allargano la famiglia: ecco perché

Titoli nobiliari o meno, pare che l’intento principale di Kate Middleton e William, oltre alla volontà di essere nuovamente genitori, sia proprio quello di non lasciare sguarnita la casa reale, facendo in modo che le responsabilità di Palazzo siano equamente spartite. Ecco uno dei motivi per cui la terza gravidanza della Duchessa di Cambridge è stata annunciata con particolare gioia, visto che al cambio generazionale tra “old e new school” manca davvero poco. Senza contare, poi, alcune esternazioni espresse proprio dai principi inglesi: nessuno, in realtà, si sente all’altezza di essere…Altezza Reale, e tutti preferirebbero, se fosse possibile, lasciare la corona sul canuto capo di Elisabetta II. Il ritiro del Principe Consorte, però, è già una chiara avvisaglia che le cose stanno cambiando e che Buckingham Palace ha bisogno di nuova linfa vitale. Reale, in tutti i sensi!

IL MEGLIO DI SKY CINE NEWS

Tutti i siti Sky